Connect with us

News

Davide Lippi (ag. Schiavone): “Ero ad una cena di lavoro: al gol di Andrea sono saltato dal tavolo”. E su Ribery…

La gioia negli occhi di Andrea Schiavone ma non solo. Perchè le sue gioie (e i suoi dolori) sono anche quelle di chi lo ha visto crescere calcisticamente e della mano che lo ha guidato nel corso della sua carriera: quella di Davide Lippi, agente storico del ragazzo e figlio dell’ex C.T. Marcello: “Ho sentito Andrea via messaggio e devo dire che è stata una gioia ed una grande emozione per tutti la sua prima rete in A”. Il noto procuratore festeggia così, ai nostri microfoni, la serata da incorniciare del suo assistito. “Purtroppo ero fuori per lavoro, non ero incollato alla tv ma al cellulare per eventuali aggiornamenti – prosegue Lippi –  Ero un po’ triste per l’iniziale svantaggio, poi sono stati bravi a pareggiare e quando ho letto la notifica del gol di Andrea al 95′ sono saltato dal tavolo. Ero ad una cena di lavoro ma la gioia era incontenibile. E’ stata un’emozione, lo seguiamo da anni ed è davvero qualcosa di indescrivibile per questo ragazzo che, oltre ad essere un gran calciatore, è anche un grande uomo. Non so se potrà rappresentare la svolta della sua carriera o meno, è un ragazzo che si merita il meglio perchè sa soffrire, lavorare e stare al proprio posto. Nella sua vita ha fatto sempre tanti sacrifici e quindi si merita queste incredibili gioie. Questa è la dimostrazione che quando un ragazzo ha la giusta mentalità, anche se non è centralissimo nel progetto, lavorando duramente riesce sempre a raggiungere gli obiettivi. E’ un ragazzo che davvero incarna i valori dello sport, perchè ha lo spirito giusto per affrontare tutte le competizioni e le gare. Se lo merita tantissimo, gli mancava farsi valere in Serie A. In passato non aveva mai trovato spazio in massima serie A: per me è una favola, una bellissima favola. Questo, ora, deve essere un punto di partenza importante per lui e certamente non di arrivo. Speriamo che mister Colantuono, anche nelle prossime settimane, gli dia fiducia”. 

Davide Lippi, il regista dell’affare Ribery

Senza dimenticare che, oltre Schiavone, Lippi a Salerno gestisce gli interessi anche di Franck Ribery. E’ stato infatti lui il regista dell’affare che ha portato in Campania il fuoriclasse francese: “Cosa dire di Franck? Ho finito gli aggettivi, è un fenomeno e si sta comportando come tale. Dentro e fuori dal campo, ovviamente. E’ un fuoriclasse nei piedi e nella testa, lo dicevo all’inizio e continuo ad affermarlo senza problemi. Sono felicissimo che Ribery abbia scelto, insieme a noi, Salerno e la Salernitana. E’ una piazza calda, che emoziona, ne parlavamo anche prima della firma. Ma saremo ancora più felici ed emozionati quando a fine stagione la Salernitana raggiungerà il proprio obiettivo anche grazie all’apporto di questo fenomeno. Perchè, ripeto, è di questo che parliamo: un fenomeno”. 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News