Connect with us

News

Dall’accordo sfiorato alla sfida da avversario: Izzo verso una maglia da titolare contro la Salernitana

Armando Izzo

Quella di sabato può essere una partita dal sapore particolare per Armando Izzo: il difensore classe ’92 a gennaio è stato ad un passo dal vestire la maglia della Salernitana, ma è rimasto a Torino nella speranza di trasferirsi al Cagliari di Mazzarri, tecnico con cui ha vissuto momenti importanti della sua carriera. Un passaggio che sembrava imminente, ma che alla fine non si è concretizzato a causa dell’impossibilità dei sardi di effettuare ulteriori operazioni in entrata in quel frangente, con la Salernitana che decise poi di virare su Dragusin e Sabatini che commentò: “All’ultimo abbiamo rinunciato ad Izzo, poteva essere importante per la causa, ma per una serie di motivi non siamo riusciti a chiudere”.

Salernitana-Torino, la partita di Izzo

Le ultime ore della sessione invernale di calciomercato sono state scandite dal testa a testa tra Cagliari e Salernitana per aggiudicarsi Izzo, rimasto al Torino con cui nella prima parte di stagione aveva racimolato appena quattro gettoni di presenza tra campionato e Coppa Italia. Nelle ultime due uscite stagionali, invece, lo stopper partenopeo è tornato a scalare posizioni nelle gerarchie di Juric, trovando spazio sia con l’Inter che col Genoa. Ora il difensore originario di Scampia è candidato ad una maglia da titolare per la sfida di sabato sera all’Arechi: complice l’assenza dell’infortunato Djidji, l’ex Avellino è l’indiziato principale a guidare la retroguardia, proprio nello stadio in cui avrebbe potuto giocare da padrone di casa.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News