Connect with us

News

UFFICIALE. Lega fissa recuperi contro Udinese e Venezia, lagunari ‘annunciano’ ricorso

AGGIORNAMENTO ORE 19.30 – C’è anche la nota del Venezia che attende la pronuncia del Collegio di Garanzia del Coni: “In attesa del terzo grado di giudizio relativo alla gara Salernitana – Venezia ed impregiudicata la proposizione del ricorso al Collegio di Garanzia del Coni, nel rispetto dei termini di cui agli articoli 59 e 60 del Codice Giustizia Sportiva Coni, la Lega di Serie A ha stabilito che il suddetto match, qualora venisse disputato, verrà recuperato il giorno 27 aprile, con orario da definire”.


AGGIORNAMENTO ORE 19.15- Arrivano le parole di Lorenzo Casini, presidente della Lega di Serie A: “Abbiamo programmato nelle prime date utili i recuperi delle cinque partite rinviate tra fine dicembre e inizio gennaio a causa della pandemia. Ringrazio tutti i componenti del Consiglio di Lega per il lavoro svolto, che ora consente a tifosi e Società di avere il quadro chiaro degli impegni sportivi fino al termine del campionato. In futuro sarà bene non attendere mesi per stabilire le date delle gare non disputate.

Per questo ho scritto oggi ai Presidenti Giovanni Malagò e Gabriele Gravina per trovare insieme una soluzione che possa ridurre sensibilmente i tempi delle eventuali controversie in caso di gare rinviate, anche con procedure speciali simili a quanto già avviene con il Tas durante i giochi olimpici”.


AGGIORNAMENTO ORE 16:32 – Ora c’è una data, sia per la gara alla Dacia Arena di Udine che per quella interna contro il Venezia. E, soprattutto, ufficiali. I granata faranno visita ai friulani mercoledì 20 aprile prossimo (gara valevole per la 19^ giornata d’andata). Esattamente una settimana dopo (27 aprile), poi, Ribery e compagni saranno di scena all’Arechi contro i lagunari per recuperare il match dell’Epifania (1^ giornata di ritorno). Un messaggio chiaro ai naviganti: si vuole chiudere al più presto il capitolo recuperi, in attesa ovviamente delle decisioni della giustizia sportiva e sperando non ci siano nuovi ribaltoni.

ARTICOLO ORE 9. Il prossimo 13 aprile potrebbe esserci l’udienza al Coni sul ricorso da parte dell’Udinese per ripristinare il 3-0 del match non disputatosi lo scorso 21 dicembre contro la Salernitana. Non vi è ancora comunicazione ufficiale, ma ciò è quanto rilancia l’edizione odierna de Il Mattino. Il Collegio di Garanzia potrebbe pronunciarsi in quella data, indicativo è il fatto che nel medesimo giorno ci sarà la pronuncia sul ricorso da parte sempre della società bianconera sull’omologazione del risultato del match contro l’Atalanta (2-6); il collegio, presieduto dall’avvocato Gabriella Palmieri Sandulli, esaminerà anche altri ricorsi, come quello dei medici della Lazio Rodia e Pulcini che chiedono uno sconto sui cinque mesi di squalifica per il caso tamponi e quello dell’Inter contro la Figc e il Bologna per il match non giocato il 6 gennaio scorso al Dall’Ara. Ricordiamo che il club friulano contesta la disputa del match disposta dalla Corte Sportiva D’Appello, dopo ricorso della Salernitana, che ha ribaltato la vittoria a tavolino decisa dal Giudice Sportivo (e il -1 in classifica alla Salernitana), e ha sollevato dubbi sulla condotta del club granata che riguardano la prenotazione del volo charter che avrebbe dovuto portare la squadra a Udine e la regolarità nella nomina degli avvocati da parte dei campani.

La possibile data del recupero

Se il Coni dovesse confermare la decisione della Corte Sportiva D’Appello, la Lega Serie potrebbe subito fissare la data di recupero del match nel giorno 20 aprile (mercoledì). Udinese-Salernitana andrebbe ad incastrarsi tra Sampdoria-Salernitana, in programma sabato 16 aprile alle ore 14.30 a Marassi, e Salernitana-Fiorentina della 34^ giornata, non ancora programmata, ma che si giocherà nel weekend del 24 aprile.

Situazione Venezia

In stand by c’è poi anche la situazione relativa a Salernitana-Venezia, non giocatasi lo scorso 6 gennaio a causa della quasi totalità di calciatori granata bloccati con il Covid o dall’Asl come contatti stretti. La Corte Sportiva d’Appello Federale ha pubblicato le motivazioni della sentenza con cui ha respinto il ricorso del Venezia e ribadito la necessità di far giocare la partita dei lagunari all’Arechi lo scorso 18 marzo; il club veneto ha quindi tempo fino al 17 aprile per rivolgersi al Collegio di Garanzia del Coni, terzo e ultimo grado di giudizio sportivo. In caso di rinuncia al ricorso la Lega Serie è pronta a piazzare il recupero il 27 aprile (mercoledì), prima di Atalanta-Salernitana in programma nel weekend del 1 maggio.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News