Connect with us

News

Da FIFA a EA FC, anche la Salernitana “è nel club” dal 2023

“Siamo nel Club. Scopri di più a luglio 2023”. Un messaggio telegrafico che non sarà di certo sfuggito agli appassionati di gaming. E, ovviamente, ai tifosi della Salernitana. Oggi pomeriggio la EA Sports, casa madre del celebre videogioco di calcio “Fifa”, è uscita allo scoperto sui propri profili social, rilanciata dai campionati e dalle squadre legati da un vincolo di licenza. Tra cui, per l’appunto, anche il club del Cavalluccio in quanto compagine di Serie A. Nient’altro che una conferma dei rumors susseguitisi negli ultimi mesi: fine della collaborazione trentennale con la FIFA, con il celebre videogiocò che cambierà nome.

Fifa? No, EA FC

Another one. L’ultimo Fifa della storia, il “23” con precisione, sarà disponibile su tutti gli scaffali del mondo come di consueto nell’autunno di quest’anno (verosimilmente tra l’ultima settimana di settembre e la prima di ottobre). Dalla stagione sportiva 2023/24 entrerà in scena EA Sports FC. Fifa 22 verrà sicuramente ricordato a Salerno per l’enorme successo riscontrato dalla formazione esport del Cavalluccio. I granata Di Gianni e Simone Barbato (assente, invece, il player spezzino Montaxer autore della cavalcata ai playoff) sono stati accolti all’Arechi domenica pomeriggio per celebrare il terzo posto alla eSerie A, assieme alla squadra femminile promossa in serie C. Ma ora la storia cambia. In concomitanza con lo svolgimento dei Mondiali in Qatar, una svolta che dice addio alla collaborazione trentennale tra EA e FIFA, sicuramente la più importante di sempre nell’intero panorama del gaming. Non ci sarà, quindi, un Fifa 24.

Le ragioni della rottura

Innanzitutto, e per forza di cose, economiche. Per il rinnovo della collaborazione, la FIFA di Infantino ha chiesto ben 2.5 miliardi di dollari all’anno per il prossimo decennio, nonché la volontà della casa sviluppatrice del videogioco più famoso al mondo di introdurre sul mercato planetario prodotti griffati con il proprio marchio, quello cioè della EA Sports. A questo si aggiunge la libertà, senza più alcun vincolo dettato dalla FIFA, di conclusione di accordi, a partire da quello con Nike (mentre la Federazione ha una sponsorship ormai storica con il brand rivale, l’Adidas). Insomma, molte le dinamiche di mercato che hanno condotto al divorzio, ma non è ancora finita del tutto. Cam Weber, executive vice president, ha ribadito sul sito ufficiale della EA che il prossimo (nonché ultimo) Fifa sarà il più ambizioso di sempre: “Ci impegniamo a garantire che il prossimo FIFA sia il migliore di sempre, con più funzionalità, modalità di gioco, contenuti Coppa del Mondo, club, campionati, competizioni e giocatori rispetto a qualsiasi altro titolo FIFA precedente. Siamo incredibilmente entusiasti di costruire il futuro del calcio globale con tutti voi e saremo felici di condividere maggiori informazioni su EA SPORTS FC nel corso dell’Estate 2023. Il futuro di questo sport è grandioso e luminoso, e la comunità di appassionati di calcio si sta espandendo in ogni angolo del mondo. Il calcio globale è stato parte di EA SPORTS da quasi trent’anni – ed oggi, ci stiamo assicurando che lo continui ad essere anche per i decenni a venire”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News