Connect with us

News

Crisi granata, bocche cucite e silenzio stampa dopo il ko di Carpi: squadra verso il ritiro ‘punitivo’

AGGIORNAMENTO ORE 18 – Scelta la meta del ritiro: la Salernitana preparerà la sfida col Foggia (in programma domenica alle 12.30) in quel di San Gregorio Magno. Sabato il rientro in città ma in caso di risultato negativo con i pugliesi la società potrebbe optare per ulteriori punizioni. “Allenamenti anche a Capodanno” sarebbe stata la ‘minaccia’ ai giocatori.

CARPI (MO). La Salernitana resta in silenzio e già domani potrebbe scattare il ritiro punitivo. Proprietà e dirigenza non hanno gradito il ko col Carpi, il terzo consecutivo con tre reti subite ma Stefano Colantuono non finisce sulla graticola. C’è grande disappunto riguardo la prestazione ma sul banco degli imputati sembrerebbe essere finita solo la squadra. In casa granata dunque l’aria comincia a diventare pesante e dopo la disfatta del “Cabassi” la società ha deciso di non mandare tesserati, Colantuono compreso, in sala stampa. Bocche cucite e di fretta verso Bologna dove Schiavi e soci prenderanno il treno che li riporterà a Salerno. Non ancora fissata la ripresa degli allenamenti in attesa di comunicazioni sulla sede del ritiro. La società – con una nota diffusa sui canali ufficiali – ha intanto fatto sapere che “a partire da domani la squadra sarà in ritiro e sono stati annullati tutti gli impegni in programma la prossima settimana tra cui la cena sociale di Natale inizialmente prevista per domani”.

1 Commento

1 Commento

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News