Connect with us

News

Colantuono, secondo appello: “Ripartire dai secondi 45′ contro l’Empoli per il riscatto”

Il peggior compleanno e il peggior modo di iniziare la sua avventura bis sulla panchina della Salernitana. Stefano Colantuono ha avuto poco tempo per dormirci e rifletterci, solo due notti. Alla terza, dovrà togliersi tutti i dubbi (se ancora ne ha) relativi all’undici da opporre al Venezia in una partita da vincere obbligatoriamente per la squadra e per lui stesso, onde evitare di finire subito in discussione per una mancata scossa.

Le parole

L’allenatore non ha tenuto la conferenza stampa prepartita. Scelta consolidata da parte della società granata quando vi sono turni infrasettimanali.

Le sensazioni del tecnico sono dunque affidate al solo sito ufficiale del club: “Domani ci attende una partita difficile contro una diretta concorrente che lotterà fino alla fine per il nostro stesso obiettivo. Dobbiamo immediatamente cancellare il primo tempo di sabato e ripartire con grande forza e convinzione dalla prestazione della ripresa. Bisogna affrontare la gara con l’atteggiamento giusto, servirà grande attenzione perché in questo campionato si paga ogni minimo errore. Recuperiamo solo Gyomber ma non possiamo piangerci addosso per le assenze, sono convinto che chi scenderà in campo domani farà una prestazione importante. La squadra ha grande voglia di fare bene e di riscattarsi, un risultato positivo darebbe un grande slancio per le prossime gare”. Secondo appello per l’allenatore di Anzio, potrebbe essere già l’ultimo se i granata fallissero anche al Penzo.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News