Connect with us

News

Col Padova la partita numero 301 dell’era Lotito-Mezzaroma: i co-patron attesi all’Arechi

Sette anni e dodici giorni fa, iniziava l’avventura di Claudio Lotito Marco Mezzaroma alla guida della Salernitana. Quel giorno il Salerno Calcio di Carlo Perrone fece il suo esordio nel campionato di Serie D contro la formazione laziale del Palestrina, superato con il risultato di 2-0 grazie ad una doppietta di David Mounard. Da quel momento in poi di acqua sotto i ponti ne è passata: tre campionati e due trofei vinti prima di tre stagioni consecutive in Serie B; da poche settimane è iniziata la quarta ma fino ad ora i due co-patron non si sono visti, neanche alla prima col Palermo, ad eccezione di Marco Mezzaroma, presente al ‘Via del Mare’ di Lecce due settimane fa.

Per la sfida odierna col Padova, la partita numero trecentouno, i due soci e cognati sono annunciati all’Arechi: mancano – in coppia – in via Allende dallo scorso 25 marzo quando la Salernitana si impose di misura sul Novara grazie ad un gol di Alessandro Tuia che mise quasi in cassaforte la salvezza. Dalla stagione 2014/2015 in poi, la presenza dei due imprenditori romani all’Arechi s’è drasticamente ridotta: nell’anno della promozione in Serie B, vederli allo stadio era praticamente una consuetudine. Lotito in più di un’occasione seguì la squadra di Menichini addirittura in trasferta, cosa mai fatta in tanti anni alla guida della Lazio, raggiungendo anche impianti tutt’altro che all’avanguardia.

Ma non solo: anche la consorte Cristina Mezzaroma ed il figlio Enrico fecero la loro apparizione al ‘Principe degli stadi’ diverse volte in quella stagione, a partire dal ritiro di San Vito di Cadore. Insomma, la partita col Padova rappresenta un traguardo in tutti i sensi: è l’occasione giusta per ripartire, tutti insieme, alla volta di nuovi successi da ricordare negli anni.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News