Connect with us

Calciomercato

Coda, ma non solo: tanti attaccanti ex granata al centro del mercato cadetto

Primi giorni di calciomercato, poche le trattative ufficializzate, tante quelle messe in piedi che potrebbero concretizzarsi o meno. In cadetteria come sempre al centro delle voci ci sono gli attaccanti, molti di questi passati per Salerno.

Massimo Coda, ultimo vero bomber della Salernitana con 31 reti in due stagioni, potrebbe lasciare il Benevento. Dopo la positiva scorsa annata (24 gol), il classe ’88 sta faticando e non poco a trovare la porta, avendo timbrato il cartellino appena cinque volte, unica nota stonata finora del campionato devastante dei giallorossi. Il ds Foggia si è praticamente assicurato Moncini, la questione rinnovo con la punta metelliana è in fase di stallo da molto e su di lui è piombato l’ambizioso Monza di Berlusconi e Galliani che sta dominando il girone A di Serie C ed è avviato verso la cadetteria. I brianzoli potrebbero formulare un’offerta importante per portarlo in Lombardia già in questo mese, oppure aspettare l’estate per averlo a zero in caso di mancato prolungamento con i sanniti. Suggestiva anche la pista di un ritorno di fiamma con la stessa Salernitana. Ma ad oggi, su questo fronte, tutto tace, nonostante le ipotesi messe in campo nelle ultime ore.

Ha lasciato l’ippocampo nel gennaio 2019, dopo un discreto anno e mezzo, Riccardo Bocalon per tornare nella sua Venezia dove però finora ha deluso (appena 6 i gol). Sulla punta classe ’89 è vigile il Pordenone che dovrebbe salutare Monachello. Simone Palombi è stato una meteora con la Salernitana, un solo gol in dodici presenze, rinascendo l’anno scorso a Lecce e contribunendo alla promozione in massima serie dei salentini. Il classe ’96 sta faticando nella sua nuova avventura a Cremona, come del resto tutta la squadra, ed è finito nel mirino del Pescara.

Sembrava un’idea per il ds Fabiani Gianluca Litteri, già passato nella città di San Matteo nel 2010/11, un po’ appannato nelle ultime stagioni divise tra Venezia e Cosenza. La punta catanese però si rilancerà in Serie C, è tutto fatto infatti per il suo approdo al Padova che proverà ad aiutare nella corsa alla B. I biancoscudati sono quarti nel girone B. Chi sembrava potesse tornare in cadetteria era Alfredo Donnarumma, grande rimpianto granata, vera e propria garanzia per la categoria. Il ventinovenne è stato seguito a lungo dal Benevento. Ora le voci si sono placate, il bomber torrese non si muove da Brescia, Cellino ha messo le cose in chiaro.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Calciomercato