Connect with us

News

Cerci cresce di condizione e corre verso il derby: il pupillo di Ventura cerca la prima convocazione

Sono passati otto mesi dall’ultima partita ufficiale giocata da Alessio Cerci. Il 28 gennaio scorso l’ex attaccante dell’Atletico Madrid ha giocato l’ultimo quarto d’ora di una partita di campionato turco. Il suo Ankaragucu perse 2-0 in casa con l’Alanyaspor, da quel giorno in poi Cerci non ha più giocato. È passato un mese e qualche giorno, invece, dall’annuncio di Cerci come nuovo calciatore della Salernitana.  Dopo una trattativa lunghissima, nata alla fine di giugno e concretizzata solo a inizio agosto, Ventura ha potuto riabbracciare il suo pupillo per poi costringerlo subito ai lavori forzati per recuperare la forma migliore. Il tecnico ligure disse che Cerci sarebbe stato pronto per metà ottobre, ma già a settembre potrebbe esserci l’esordio con il cavalluccio. Incredibilmente, già nel derby con il Benevento.

Cerci non è arrivato nelle migliori condizioni possibili a Salerno, anzi. L’attaccante scuola Roma ha però lavorato duramente per cercare di mettersi al passo con i compagni. Qualche acciacco fisico dovuto all’importante massa muscolare che caratterizza il calciatore ha rallentato un po’ i tempi ma ormai Cerci è quasi pronto per scendere in campo. Sabato la Salernitana ha giocato contro la Primavera e per Cerci è stato un test importante. La sua prestazione è stata convincente, al di là della doppietta realizzata l’ex Milan è apparso pimpante e determinato. Tanto che è a caccia di una convocazione per la sfida con il Benevento. Mercoledì la Salernitana torna ad allenarsi e per Cerci sarà una settimana decisiva. Se Ventura riterrà il suo pupillo pronto, allora potrà decidere di portarlo in panchina. Per l’esordio, poi, dipenderà anche dalle situazioni di gara. Naturalmente per vedere Cerci in campo per 90 minuti ci sarà da attendere, l’ultima volta che la punta granata ha giocato una partita intera era addirittura il 18 dicembre 2018: coppa di Turchia, fece doppietta al Bodrumspor. In quella gara sono arrivati anche gli ultimi gol della sua carriera. Cerci ora vuole interrompere il digiuno e tornare sotto la guida del maestro Ventura a splendere e divertirsi. E la Salernitana ha tanto bisogno della qualità del suo top player.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News