Connect with us

News

Castori, Djuric e l’esordio in B di Di Tacchio, gli ex di Salernitana e Ascoli

Per alcuni sono i novanta minuti più lunghi del campionato, per altri l’attesa di una standing ovation da parte del pubblico di casa: sono gli ex a confronto delle squadre cadette, che il calendario mette di fronte con il trascorrere delle giornate.

L’incontro in programma all’Arechi tra Salernitana ed Ascoli rappresenta un ritorno al passato per diversi tesserati delle due squadre, che avranno voglia di far rimpiangere le scelte in sede di mercato ai dirigenti avversari. Su sponda marchigiana registriamo la presenza di Raffaele Pucino. Il 29enne terzino destro, capitano della squadra allenata da mister Bertotto, ha giocato in granata tra il 2017 e il 2019, realizzando quattro reti in stagione più quella dagli undici metri contro il Venezia nel ritorno della finale play-out giocata al Penzo. Quella contro i lagunari sarà per l’attuale capitano marchigiano l’ultima apparizione in maglia granata: il difensore saluterà Salerno dopo aver collezionato cinquanta presenze. Nei quadri dirigenziali bianconeri figura invece Domenico Verdone, in precedenza responsabile marketing granata fino alla scorsa stagione.

In casa Salernitana il gruppo di ex che dovrà guardare al proprio passato sarà composto da ben tre calciatori, che all’ombra del Del Duca non sono riusciti a lasciare il segno. Milan Djuric ha vestito la maglia dei marchigiani in una breve parentesi del campionato 2010/2011: l’allora guida tecnica era affidata proprio all’altro ex di turno, Fabrizio Castori, che ereditò la gestione da Elio Gustinetti. L’allenatore, che con l’altro bianconero cucito (quello del Cesena) salì alla ribalta, all’Ascoli ritrovò Djuric e, grazie ad un filotto di risultati in coda al torneo, riuscì a mantenere la categoria: il Picchio chiuse infatti il torneo con 50 punti e il diciassettesimo posto in classifica (sul club gravò una penalizzazione di sei punti).

È invece cresciuto nel settore giovanile bianconero Francesco Di Tacchio: il capitano granata sviluppò le sue abilità tecniche proprio nelle Marche (dal 2005 al 2008), facendo successivamente il suo esordio nel professionismo sotto i dettami tattici di Franco Colomba, il quale concesse all’allora 18enne calciatore il primo importante minutaggio della carriera nelle ultime uscite stagionali del Picchio. Il neo-acquisto Tomasz Kupisz, piacevole sorpresa di questa prima parte di stagione, ha infine vestito la maglia bianconera nella stagione 2018-2019, collezionando 9 presenze senza mai andare a segno: chissà che quella contro la sua ex squadra possa essere l’occasione per lasciarsi alle spalle proprio la parentesi ascolana.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News