Connect with us

News

Arriva l’ufficialità: il Rieti torna a Curci, accordo formalizzato con ItalDiesel

AGGIORNAMENTO 19/11 – Ufficialmente finito l’incubo del Rieti, è di pochi minuti fa la notizia del ritorno al timone della società amarantoceleste dell’imprenditore Riccardo Curci, formalizzato, dinanzi al notaio, l’accordo con ItalDiesel per la risoluzione del contratto stipulato ad ottobre tra le due parti. Ecco la nota ufficiale del club laziale: “Il Football Club Rieti comunica che nella giornata di oggi, 19 novembre 2019, è stato raggiunto l’accordo tra Riccardo Curci ed “Italdiesel srl”. Le due parti, tramite atto di risoluzione del contratto stipulato nel mese di ottobre hanno certificato il ritorno della proprietà del club sotto il controllo del patron Riccardo Curci”. Curci dovrebbe subito impegnarsi al pagamento degli stipendi arretrati, con i calciatori che dovrebbero quindi tornare ad allenarsi in vista della sfida di domenica prossima al Partenio contro l’Avellino. Intanto oggi è arrivata l’ufficialità della sconfitta a tavolino, da parte del Giudice Sportivo, di domenica a Reggio Calabria e di un punto di penalizzazione in classifica, ma conta poco. A Rieti si torna a pensare al campo. Una buona notizia anche per la Salernitana, visti i nove giocatori mandati in prestito nel Lazio a farsi le ossa.


Dopo la farsa evitata domenica Reggio Calabria, ma subendo comunque la sconfitta a tavolino, il tunnel del Rieti potrebbe essere verso la fine. E’ di poche ore fa la notizia, riportata da RietiLife, dell’ormai imminente ritorno alla guida della società amarantoceleste di Riccardo Curci. L’imprenditore reatino ha incontrato oggi a Roma in un summit la proprietà ItalDiesel, alla quale aveva ceduto poco più di un mese fa la squadra, domani dovrebbe essere ufficializzato il passaggio di consegne con atto notarile. Intanto Curci, che potrebbe cercare sostegno economico, va cauto: “La trattativa non è chiusa. Io lavoro per riprendermi la società. Sì, c’è una vendita con riserva che mi tutela al 100% ma non c’è tempo, la burocrazia non ci dà tempo perché domenica si gioca”. Appunto. Domenica i laziali dovrebbero essere impegnati al Partenio di Avellino, i calciatori, che vedevano in Curci l’ultima ancora di salvezza, dovrebbero tornare ad allenarsi dopo dieci giorni. L’imprenditore ha garantito infatti, non appena rientrerà al timone, il pagamento di tutti gli stipendi arretrati. Potrebbe essere la fine di una situazione che poco centra con il calcio anche per i nove calciatori finiti a Rieti in prestito dalla Salernitana. Fu lo stesso Curci infatti in estate ad imbastire una collaborazione sul mercato con il ds granata Angelo Fabiani.

Nell’incontro di oggi a Roma tra Curci e ItalDiesel era presente anche Salvatore Soviero. L’ex portiere della Salernitana (dal 2000 al 2002) ha rappresentato la nuova cordata guidata da Giuseppe Troise ed è stato molto presente, ultimamente, nella cittadina laziale al fianco della squadra. Un ruolo centrale quindi il suo e che potrebbe non escludere una permanenza in società. Soviero, ai microfoni di RietiLife, lascia aperto questo spiraglio ed elogia la tenacia di Curci: “La società torna a Curci. La città non meritava questo terrorismo mediatico. C’erano investitori pronti a rimanere, ma non possiamo restare a dispetto dei Santi. Va dato atto a Curci di averci provato in tutte le maniere. Io mi sono messo da parte e sono uscito anche nel momento in cui è stato fatto l’accordo oggi. Ma vi dico che ItalDiesel non ha avanzato pretese, altrimenti sarebbe saltato tutto. Mi ero tesserato domenica, io sono stato bene in questo mese e mi dispiace. Nessuno può dire che non mi sia impegnato e non ce l’abbia messa tutta, anche per quel che riguarda la partita di ieri. Io volevo si giocasse e mi sono speso fino all’ultimo. Secondo me c’è qualcuno pronto a dare una mano a Curci. Come ci sarebbe stato per me. Comunque nella vita e nel calcio mai dire mai”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News