Connect with us

News

Caserta carica i suoi: “Non si può sottovalutare la Salernitana. Vogliamo far gioire i tifosi”

Non vuole cali di concentrazione Fabio Caserta, tecnico della Juve Stabia che domani pomeriggio affronterà la Salernitana nel derby campano della 13^ giornata del campionato di Serie B. Le Vespe sono reduci dal pareggio interno col Benevento e dovranno fare ancora i conti con alcune defezioni: “Abbiamo ancora qualche giocatore fuori, qualcuno è appena rientrato e stiamo valutando se convocarlo o meno. Forte è recuperato ma vedremo se giocherà dall’inizio, valuterò domani mattina. La squadra sta bene, ha lavorato con grande intensità in questi giorni”.

Il tecnico degli stabiesi pensa a lavorare tenendo lontane le critiche“Se pensiamo alle critiche è inutile giocare. Conosciamo l’importanza di questa partita, al di là del derby. Non è una partita come le altre, vogliamo fare di tutto per rendere felici i tifosi e anche noi stessi. Ogni gara è determinante per il prosieguo del campionato. Cercheremo di fare una grande partita .Cerco di isolarmi dalle voci dei media e dei social, i commenti possono sempre condizionare. Penso a lavorare nel quotidiano provando a limitare gli errori. Vivrò questo derby in maniera diversa da come l’ho vissuto da calciatore”.

Sul valore della compagine di Ventura: “Come facciamo a sottovalutare un avversario come la Salernitana? È una squadra costruita per stare nelle zone alte della classifica. Non possiamo sottovalutare nessuno, dobbiamo restare concentrati contro tutti. Da quando sono qui ho chiesto una squadra combattiva, poi il risultato è di secondaria importanza, quello che conta è lottare. Speravamo di raccogliere qualche punto in più ma forse abbiamo pagato un po’ di inesperienza. Dopo Trapani siamo cresciuti sempre, sono molto contento anche se dobbiamo limare alcuni aspetti durante la partita”.

Caserta si ritroverà ad affrontare due ex compagni di squadra: “Migliorini e Di Tacchio? Li saluterò con piacere. Ho giocato con entrambi, è passato un po’ di tempo ma hanno dato tanto alla Juve Stabia. Ogni tanto ci sentiamo ancora, sono molto contento perché sono due ottimi calciatori che hanno fatto una buona carriera e continueranno a fare bene. Rappresentano l’ossatura della Salernitana che è ripartita da loro”.

A Castellammare, in queste ore, cresce l’attesa per il derby e Caserta spera nel sostegno del pubblico gialloblu: “Per i ragazzi della Curva può anche diluviare ma sono sempre presenti, non sono loro il problema. Il problema sono gli occasionali, chi vuole bene alla Juve Stabia deve sostenerla sia nei momenti belli che in quelli brutti, anche venendo allo stadio per contestare. I calciatori hanno bisogno del proprio pubblico, soprattutto in uno stadio come il Menti dove si sente ogni cosa”.

Infine una considerazione sul Var: “Si sta utilizzando troppo, lo stanno modificando eccessivamente. Può essere utile ma dipende sempre da come viene utilizzato.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News