Connect with us

News

Cannella: “Centrocampo difficile da organizzare, Jallow va sfruttato nelle ripartenze”

Ex ds – tra le altre – di Modena e Salernitana, Giuseppe Cannella segue sempre con attenzione le vicende del campionato cadetto e della compagine granata. Intervenuto ai microfoni di Radio Alfa, Cannella ha fatto il punto sulla squadra di Gregucci che – a girone d’andata quasi concluso – ha palesato più di un problema in zona gol: “La Salernitana ha degli attaccanti importanti, bisogna capire come utilizzarli al meglio. Se è stato cambiato l’allenatore qualcosa non funzionava sotto il profilo tattico, con la sua esperienza Gregucci cercherà il rimedio. In giro non c’è di meglio sul mercato”.

In trasferta finora sono arrivati solo quattro punti: “Se ha cambiato l’allenatore è anche perché ci si attendeva un rendimento diverso. Ad eccezione di Palermo e Verona non vendo grandi organici, la Salernitana ha tanti buoni giocatori ma a gennaio è difficile trovare rinforzi di spessore. In Serie B bisogna trovare buone intuizioni tattiche, è sempre una buona squadra a fare un buon allenatore”.

Sul possibile epilogo della stagione: “Nonostante l’esonero di Colantuono il traguardo possibile è quello dei play-off. Gregucci dovrà trovare il miglior assetto tattico. Il miglior modulo? Sono gli elementi a fare la differenza. Non si può sfruttare Jallow nel breve, va utilizzato nelle ripartenze. Djuric difende bene la palla ma non è un goleador, non è semplice trovare il giusto modulo. Ci sono tanti giocatori, forse troppi, bisogna durare più degli altri. Bisogna fare la differenza dal 70′ in poi”.

Infine un’analisi del centrocampo granata: “Di Gennaro nasce come sottopunta, poi fece benissimo a Vicenza dove lo misero davanti alla difesa perché c’erano altri giocatori importanti come Petagna e Gabbiadini. In quel ruolo o gioca lui o Di Tacchio. Akpa Akpro è un giocatore di interdizione ma non ha la qualità per fare l’ultimo passaggio, è difficile per l’allenatore organizzare il centrocampo. Mazzarani non ha una grande capacità organica, bisogna sfruttarlo nella qualità”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *





Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News