Connect with us

News

Calori vota Bocalon: “Lo lanciai a Portogruaro, può far coppia con tutti. Di Gennaro deve ritrovare ritmo”

Di Gennaro, Casasola, Jallow, Bocalon. Quattro calciatori granata allenati in passato da Alessandro Calori, tecnico reduce dall’esperienza al Trapani che attualmente è libero da contratto e ieri è intervenuto ai microfoni di Radio Alfa nella consueta striscia serale delle 20 con SalernitanaNews. L’ex difensore del Venezia ha parlato a tutto tondo dei singoli ma anche della Salernitana che – da esterno – sta osservando come tutte le squadre di B per tenersi aggiornato.

“La Serie B spesso presenta squadre che aspettano molto e poi ripartono. Colantuono ha esperienza e ha vinto i campionati, ha allenato tanti anni in Serie A e sa il fatto suo – afferma Calori – Secondo me la Salernitana è una buona squadra, so che c’è l’anno del centenario e la piazza si aspetta tanto, il pubblico vuole raggiungere traguardi importanti. La scelta di giocatori e modulo sono soggettivi: quando fai il 3-5-2 i due esterni devono spingere molto ed essere sempre propositivi. I centrocampisti devono inserirsi senza palla in zona gol. Conosco bene Casasola, con me in quattro mesi fece molto bene: giocava centrale ma a Trapani lo impiegai da quarto di difesa perchè ha gamba, spinge tanto e fece tanti assist, pure qualche gol. I granata hanno una buona difesa per la categoria. Schiavi? Peccato per la squalifica ha esperienza e guida bene il reparto. Non sottovaluterei Mantovani, giovane di qualità che ha avuto poca continuità, e l’esperienza di Vitale”.

La Salernitana dovrà impiegare la sosta per correggere qualcosa nella fase offensiva. “Conosco bene Jallow, sa attaccare la profondità ma ha bisogno di spazi. Una coppia con Bocalon non mi dispiacerebbe: Riccardo è generoso, l’ho lanciato quando era a Portogruaro con me, era ragazzino e veniva dall’Inter. Ma il reparto avanzato granata è ben assortito, ad esempio si può compensare il fisico di Djuric con la velocità di Jallow. E Bocalon ha caratteristiche per giocare con entrambi”, aggiunge Calori prima di tessere le lodi di Davide Di Gennaro: “Nasce trequartista, Marino a Vicenza lo reinventò play. Può fare entrambi i ruoli molto bene. Lo allenai a Padova ed era molto giovane. Con lui c’era pure un El Shaarawy ragazzino. Ha qualità tecniche importanti, però non gioca da un anno e deve ritrovare il ritmo e rimentalizzarsi per la Serie B. Tuttavia, ha qualità e può dare una grossa mano alla Salernitana”.

 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News