Connect with us

News

Calaiò: “Ieri pareggio giusto, ma ci manca un rigore. Lotito e Mezzaroma vogliono la Serie A”

Dopo aver appeso gli scarpini al chiodo Emanuele Calaiò ha cominciato la sua seconda vita granata come dirigente del settore giovanile. L’arciere quindi ha guardato i suoi ex compagni dall’esterno nel pareggio di ieri sera all’Arechi e, intervenuto oggi ai microfoni di Radio Punto Nuovo, ha detto la sua sulla partita e sull’inizio di stagione: “E’ stata tosta e il pareggio è il risultato giusto, anche se c’era un rigore netto per noi nella ripresa. Il Chievo ha una rosa importante, con tanti giocatori rimasti dalla Serie A. Come ha affermato anche Ventura, se mi avessero detto che dopo cinque giornate saremmo stati tra i primi tre, ci avrei messo la firma”. L’ex Catania poi ha parlato delle ambizioni della proprietà granata: “Lotito e Mezzaroma vogliono la massima serie, il progetto c’è. La squadra è stata ricostruita per i playoff e per far gioire i tifosi. L’Arechi pieno dà una marcia in più. Noi vogliamo migliorarci, ma in cadetteria non è mai facile perché ci sono sempre le sorprese come in passato Lecce, Carpi e Crotone”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News