Connect with us

News

Breda-Ventura, l’unico incrocio in panchina sorride al trainer granata (che ha spesso fatto punti al Picchi)

Tre vittorie per Ventura, un pareggio e un solo successo per Breda. Questo il bilancio dei precedenti tra i due mister giocati sul campo amico dell’ex capitano della Salernitana. Un lotto di sfide che parte da lontano, quando Breda era ancora calciatore. Il 15 dicembre 1996, allo stadio Arechi, si vide strappare l’1-1 da parte del Lecce di Ventura (che sarebbe poi volato in A). L’anno dopo, il 4 aprile 1998, ancora una sfida con l’allenatore, frattanto passato alla guida del Cagliari, che perse al cospetto dell’ippocampo 1-0. Entrambe andarono in massima serie, dove il giorno dell’Epifania del 1999 Ventura giocò uno scherzetto a Breda e compagni, espugnando via Allende (1-3). Con lo stesso punteggio, il tecnico ligure andò a vincere – col suo Cagliari – anche al Ferraris nel marzo 2003 contro il Genoa, dove frattanto era passato Breda, in campo per 65′. L’unico confronto da allenatori tra i due si è verificato al Granillo di Reggio Calabria il 1 novembre 2011: il Torino di “mister libidine” batté a domicilio la Reggina di Breda 0-1 con un gol di Danilo D’Ambrosio, ex del settore giovanile della Salernitana.

VENTURA A LIVORNO. L’attuale tecnico della Salernitana ha perso solo una volta in sette occasioni, al Picchi. L’unica amarezza, nel campionato di Serie B 2002/03 (finì 1-0, lui guidava il Cagliari). Prima e dopo allora, ha sempre portato via punti dallo stadio livornese, a cominciare dal lontano 6 dicembre 1987, quando prese un punto (0-0) da allenatore della Centese in C1. Stessa categoria, stessa partita, stesso segno X l’anno seguente (1-1). Nel 2008/09, in cadetteria, fece 1-1 col suo Pisa in un derby sempre sentito da quelle parti. Maturò lo stesso risultato anche in Serie A, sulla panchina del Bari, due anni dopo. Vinse all’Ardenza col Torino (0-1 in B nel 2011/12) e pareggiò 3-3 sempre col Toro in Serie A nel 2013/14, con rigore decisivo realizzato allo scadere da Alessio Cerci.

BREDA E LA SALERNITANA. Da tecnico padrone di casa, ha ospitato i granata quattro volte. Alla prima, rifilò un sonoro 4-0 alla Salernitana di Menichini nel 2015/16 quando guidava la Ternana. L’anno dopo, l’ippocampo si vendicò, andando a vincere (0-1) sul campo dell’Entella, frattanto passata nelle mani del trainer trevigiano. Nel 2017/18, con Breda alla guida del Perugia, i granata pareggiarono 1-1 al Curi, mentre l’anno scorso arrivò la sconfitta proprio a Livorno (1-0).

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News