Connect with us

News

Bivio Mantovani, l’interruzione è arma a doppio taglio. L’agente: “Priorità è restare a Salerno”

Se la pausa forzata dal calcio giocato e dagli allenamenti di gruppo e in campo rappresenta un problema per la tenuta atletica dei calciatori, per qualcuno può essere l’occasione per rimettersi in pari con gli altri. Potrebbe essere così per Valerio Mantovani, reduce da un lungo recupero dall’operazione a cui si è sottoposto a ottobre. Il difensore granata era appena tornato a lavorare a pieno regime con la squadra, quando è scoppiata la pandemia che ha costretto il calcio a fermarsi. L’ex capitano della primavera del Torino aveva anche uno stimolo in più a tornare in campo e fare bene: il suo contratto scade infatti a giugno e nel finale di stagione avrebbe voluto convincere la società a rinnovarlo.

Il classe ’96 non è mai sceso in campo in questo torneo e la sua ultima presenza fu nel match di ritorno dei playout della scorsa annata. Mantovani, in ogni caso, vede il suo futuro ancora tinto di granata. “La priorità per lui è rimanere alla Salernitana – spiega Giovanni Ferro, il suo procuratore, ai nostri microfoni – Ad oggi non ci sono stati ancora segnali da parte del club, ma è normale che in questo momento particolare bisogna aspettare di capire cosa succederà. Noi siamo a disposizione. Valerio è perfettamente guarito, non vede l’ora di rientrare per dimostrare che sta bene e soprattutto il suo valore. La situazione è mortificante, non solo per lui, ma per tutto il calcio italiano. Ora è doveroso aspettare che tutto finisca e vada nel verso giusto”. Questa ulteriore attesa prima della ripresa può essere favorevole al calciatore romano, da un lato. Dall’altro, il rovescio della medaglia è la riatletizzazione limitata visto che è relegato ad allenarsi in casa quando avrebbe anche avuto bisogno di riprendere confidenza con il campo, come sottolinea anche l’agente: “Da un lato questa pausa lo aiuta perché ha più tempo per tornare a star bene dal punto di vista muscolare, anche se quando c’è stato lo stop lui aveva già recuperato e si era già aggregato con la squadra al 100%. Ma dall’altro lato era importante tornare a mettersi in gioco e masticare campo“. Sta tutto al difensore della Salernitana quindi dimostrare che il suo posto è a difesa della porta dell’Arechi, nonostante le difficoltà, e con lo slittamento di campionato e contratto potrebbe avere un paio di mesi in più a disposizione per farlo. Se la stagione proseguirà a luglio e agosto (anche settembre-ottobre, come un possibilista Gravina ha fatto sapere ieri sera, clicca qui per leggere l’articolo) i vincoli saranno automaticamente allungati di qualche mese, grazie ad alcune deroghe allo studio del calcio internazionale. Prove di un… prolungamento più corposo? Chissà.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News