Connect with us

News

Bilancio in perdita (come i primi dell’era romana) e speranza botteghini. Scadenza stipendi ok

Il bilancio della Salernitana al 30 giugno 2021 sarà approvato entro la prossima settimana, ma il progetto è già chiuso e disponibile dal 21 ottobre – come confermato dai trustee – in data room per essere consultato dagli interessati all’acquisto del club. Le indiscrezioni pubblicate oggi dal quotidiano Il Mattino viaggiano sulla stessa strada di quanto ipotizzato all’inizio del mese sulle possibili e fisiologiche perdite (clicca qui per leggere l’articolo): il progetto contabile sarebbe infatti stato chiuso con una perdita di 1,6 mln di euro. Il segno meno, tuttavia, pare non faccia disperare amministratori ed anche possibili acquirenti.

Speranza botteghini

Quel “meno” che figura nel progetto redatto da Ugo Marchetti, amministratore della società, e Luigi Aiudi (il direttore finanza e amministrazione) sarà sigillato sul bilancio presumibilmente a cavallo tra la partita contro la Sampdoria e quella contro il Cagliari (con messa a disposizione del pubblico entro i trenta giorni successivi, ndr). Esso è figlio di un campionato condotto senza pubblico sugli spalti, quello peraltro che ha portato in  dote la promozione in massima serie. La cifra di 1,6 milioni è ipoteticamente inferiore agli introiti che una stagione di vertice in B, come quella condotta con Castori l’anno scorso, avrebbe potuto portare alla voce incassi da stadio. Ecco perché serpeggia relativa tranquillità. La speranza nei botteghini è riposta in questa stagione di… recupero: stando a quanto riportato sull’odierna edizione del quotidiano Il Mattino, l’incasso registrato in occasione del derby contro il Napoli (la gara fin qui con maggiori presenze sugli spalti in stagione) supererebbe il mezzo milione. In proiezione, a fine stagione la Salernitana potrebbe trovarsi con introiti da botteghino oscillanti tra il 5 e i 6 milioni. Un bel gruzzoletto.

I bilanci precedenti

Anche anni fa non erano mancate perdite di questo tenore ed anche altri club, verosimilmente, chiuderanno “male” l’esercizio al 30 giugno 2021. Le porte degli stadi sono state chiuse per tutti. L’ultimo bilancio della Salernitana, anche grazie a numerose plusvalenze sull’asse con la Lazio, si chiuse con un utile di 611mila euro, per il quarto anno consecutivo con il segno positivo. La serie era iniziata nel 2017 con un utile di poco più di tremila euro, in seguito a una partenza dell’era Lotito-Mezzaroma sulla scia di segni negativi nei rendiconti economici (perdite di 36mila euro nel 2012, di ben 1,5 mln nel 2013, di 1,1 mln nel 2014, di 917mila euro nel 2015 e di 1,3 mln nel 2016),

Gli stipendi

Intanto ieri sono scaduti i termini per il pagamento degli stipendi imposti dalla Figc per i calciatori di Serie A, relativi al bimestre agosto-settembre, con tanto di ritenute Irpef, contributi Enpals e Fondo Fine Carriera. La Salernitana ha provveduto con dieci giorni d’anticipo rispetto al termine ultimo.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News