Connect with us

News

Assemblea Lega, Casini: “Da domani task force su riforme, lavoreremo anche su seconde squadre”

Questo pomeriggio si è tenuta l’assemblea di Lega Serie A, a cui ha partecipato anche la Salernitana. Dopo l’eliminazione dell’Italia dalla corsa ai Mondiali è scoppiato il dibattito su cosa possono fare i club per aiutare la Federcalcio a invertire il trend negativo.

“Il presidente Gravina ha convocato per domani l’attivazione di una task force con tutte le componenti federali per lavorare su temi ampi di riforma del calcio italiano, non solo giovani e nazionali di cui abbiamo discusso anche oggi – ha dichiarato Lorenzo Casini, presidente della Lega A, al termine dell’assemblea odierna – Dai club sono emerse una serie di proposte già pronte su cui lavorare, come le seconde squadre. Come segnale di buona volontà, inoltre, abbiamo approvato la disponibilità dei club a fornire i giocatori alla nazionale italiana per 10 giorni a novembre per uno stage o amichevoli, mettendoli a disposizione dei ct. Tra la Lega e la Figc non c’era una guerra, se il calcio italiano vuole ripartire lo può fare solo lavorando tutto insieme nella stessa direzione. E cercare un colpevole rispetto al disastro avvenuto non è utile, bisogna lavorare e basta. Giovani faticano a emergere? Questo è un problema urgente ed è una priorità a cui va trovata una soluzione. Ogni proposta verrà considerata in modo adeguato, perché i giovani ci sono solo che non vengono utilizzati. Servono poi investimenti nei centri sportivi e sulla formazione per creare un percorso di crescita all’altezza, perché le altre leghe si sono mosse quando noi eravamo fermi”.

Attenzione anche al discorso iscrizione ai campionati:L’indice di liquidità? Non ci sono squadre in bilico, trovo negativo ipotizzare che ce ne siano. Stiamo parlando di società importanti, finché non c’è qualcosa di scritto parlare di società che hanno problemi non è corretto, come ho già detto più volte. Non si è parlato del tema, si è aggiornata l’assemblea che il gruppo di lavoro sta lavorando a una proposta seria. Serie A e Figc hanno lo stesso spirito: andare verso un modello sostenibile con gradualità, attraverso un programma serio che porterà alla sostenibilità. L’indice di liquidità fino alla stagione 2018/19 era già un criterio di ammissione ai campionati, ma il punto è graduarlo in modo coerente e proporzionato rispetto ai tempi e ai momenti. La Figc ha dato disponibilità a lavorare affinché si vada verso un sistema che renda il calcio più sostenibile e sano ma con gradualità e senza intervenire a danno del sistema stesso, fermo restando il periodo ancora difficile legato alla pandemia. Playoff in campionato? Può essere interessante perché portano valore, ma non abbiamo approfondito la questione”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News