Connect with us

Serie B

Ascoli, domani ripresa con i dubbi Andreoni e Scamacca. La punta: “Abbiamo dimostrato di essere uomini”

Mentre la Salernitana ha beneficiato ieri di un giorno di riposo e riprenderà questo pomeriggio al Mary Rosy la preparazione, l’Ascoli è rientrato nelle Marche solo ieri dopo la gara di Cosenza, oggi osserverà una giornata di relax e domani tornerà ad allenarsi al Picchio Village con una doppia seduta: al mattino due gruppi distinti e scaglionati, di pomeriggio Davide Dionigi invece avrà l’intera squadra con sé per iniziare a preparare la sfida contro i granata. Il tecnico bianconero è il quarto della stagoine per la società marchigiana, che al San Vito Marulla ha interrotto una striscia di partite senza vittorie per l’Ascoli durata ben nove partite.

Per la gara di venerdì contro la Salernitana, l’Ascoli dovrà certamente fare a meno di Brlek e Gravillon, squalificati. Dionigi, tuttavia, è in ansia anche per le condizioni di Andreoni e Scamacca. Il primo aveva rimediato una contusione all’occhio nella rifinitura pre-Cosenza di giovedì, mentre l’attaccante – match winner in Calabria – è stato sostituito proprio nel corso dell’ultima partita, a causa di un problema muscolare. “Ho allungatola gamba e sentito tirare adduttore, non dovrebbe essere nulla di che. – ha provato a stemperare lo stesso Scamacca ai microfoni DAZN lunedì sera nell’immediato post-gara – Abbiamo fatto una grande partita, meritando di vincere. C’era tensione per la posta in palio, abbiamo dimostrato di essere uomini e siamo venuti fuori nel momento del bisogno. Non avevo mai giocato una partita con tanta importanza: la tensione c’era, ma pian piano si è sciolta giocando. Forse è il gol più pesante della mia carriera”. Per l’Ascoli all’orizzonte c’è un doppio turno casalingo contro Salernitana ed Empoli: “Verranno in casa nostra due squadre in lotta per i playoff, non sara facile per noi ma daremo tutto e lotteremo per fare punti salvezza senza star lì a guardare la classifica. Io mi sento tantissimo parte di questa società e di questo gruppo, non penso ad altro. Bisogna continuare così perché non è finita. Se siamo nei bassifondi la responsabilità è principalmente nostra che andiamo in campo. Dionigi è un grande allenatore, da quando è arrivato ci sta dando una grande mano”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Serie B