Connect with us

News

Applicazione Decreto sicurezza bis, Daspo sarà rafforzato. L’avviso della Salernitana

Ad inizio agosto il decreto sicurezza bis è diventato legge. Alcune misure interessano il mondo dello sport e del calcio. La Salernitana, pochi minuti fa, ha voluto ricordare ai propri tifosi l’applicazione di queste nuove disposizioni dopo che negli scorsi giorni la Polizia di Stato ha provveduto ad adeguare il sistema di verifica dei requisiti ostativi (VRO) alle norme dettate dal decreto Sicurezza Bis.

QUALI SONO LE NOVITÀ? – La prima misura del decreto sicurezza bis consiste nell’inasprimento del Daspo (acronimo di Divieto di Accedere alle manifestazioni SPOrtive): gli ultras recidivi potranno subire una pena dai 6 ai 10 anni, invece di quella prevista originariamente dai 5 agli 8. Sarà vietato alle società sportive concedere qualsiasi forma di agevolazione nei riguardi dei soggetti raggiunti da questo provvedimento. L’articolo 13 del decreto fortemente voluto da Matteo Salvini prevede anche l’equiparazione e l’applicabilità del Daspo ai provvedimenti analoghi degli altri stati dell’Unione Europea e si specifica che le Forze di polizia nostrane potranno accertare anche fatti avvenuti all’estero. Un’ulteriore misura consiste nell’estendere il divieto di presenziare negli stadi anche ad occasioni pubbliche quali i cortei, e viceversa.

Un altro importante cambiamento è rappresentato dall’esenzione da limiti temporali della flagranza differita. In precedenza, infatti, era necessario utilizzare le immagini video a circuito chiuso entro le 48 ore successive al fatto delittuoso mentre per alcuni tipi di reato da stadio adesso questo strumento diverrà permanente. Un’ulteriore fondamentale novità è prevista dall’articolo 14. “In occasione o a causa delle manifestazioni sportive” diverrà possibile avvalersi del fermo cautelare nei confronti degli indiziati di delitto. Ciò dimostra ancora una volta la specificità del tema, poiché per molti reati da stadio la pena edittale (inferiore ai due anni) non consentirebbe l’utilizzo dello strumento.

Infine, l’articolo 17 ha lo scopo di estendere l’ambito applicativo delle sanzioni al bagarinaggio. Si potrà sanzionare con una multa dai 2500 ai 10000 euro gli enti che venderanno biglietti in maniera non autorizzata sia fisicamente che online. I sindaci, inoltre, avranno il potere di chiedere l’allontanamento da stazioni, porti, aeroporti o banchine di autobus dei soggetti che si macchieranno della pratica.

Di seguito il comunicato della società granata che ricorda l’applicazione :

“L’U.S. Salernitana 1919 informa che nei giorni scorsi la Polizia di Stato ha provveduto ad adeguare il sistema di verifica dei requisiti ostativi (VRO) alle norme dettate dal decreto c.d. Sicurezza Bis recentemente approvato dal Parlamento.

Questo adeguamento consiste in un’estensione dei requisiti ostativi, che comprendono adesso tutti i fatti accertati a carico del potenziale spettatore di una partita, anche se questi sono avvenuti al di fuori dell’ambito sportivo e dello stadio. Sono stati quindi ampliati i casi per cui il tifoso può essere soggetto a DASPO.

In virtù di questo al momento dell’acquisto il tifoso si può vedere rifiutata la transazione per motivi per lui inaspettati ma che risultano alla Polizia come ricadenti nel nuovo DASPO. Anche gli abbonati che hanno concluso regolarmente l’acquisto dell’abbonamento e che ricadono nella fattispecie di cui sopra non potranno entrare allo stadio il giorno della partita”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News