Connect with us

News

Anche Bovo alla mostra sulla storia granata: “Giusto che i tifosi festeggino. Futuro? Bisogna cancellare tutto”

“Mia moglie e mio figlio volevano vedere la mostra, io qualcosa la so”. Con questa battuta Andrea Bovo ha spiegato la sua presenza alla mostra organizzata dall’associazione “19 giugno 1919” in vista del centenario. Il centrocampista classe ’86 ha seguito con grande attenzione la stagione dei granata terminata con la finale playout vinta col Venezia: “Bisogna cancellare tutto e ripartire, per fortuna è andata bene. Il centenario è una cosa a parte, è come quando si litiga con un amico ma si festeggia comunque il compleanno. É giusto che i tifosi festeggino questo avvenimento, poi quel che sarà sarà”.

Bovo ha vissuto due parentesi a Salerno: “La promozione in Serie B è stata la cosa più emozionante che ho vissuto qui. Mio figlio ricorda qualche gol ma gli racconterò soprattutto della festa in città con i tifosi, sono quelli i momenti più belli. Il futuro? L’anno dovrebbe essere sempre quello buono, auguro alla Salernitana il meglio ed ai tifosi di tornare a rivivere le emozioni degli anni ’90”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News