Connect with us

News

Amarezza Tudor: “Non meritavamo di perdere. Arbitro ha inciso sul risultato”

Il tecnico dell’Hellas Igor Tudor ha commentato in sala stampa il ko dei suoi ragazzi contro la Salernitana: “La squadra mi è piaciuta, ma forse eravamo scarichi e non eravamo veloci nella mente e nel gioco; non abbiamo fatto le cose come al solito. Sembra impossibile aver perso la partita vedendo le statistiche; è stata una partita strana, era surreale l’ambiente, senza la curva e con tutte queste problematiche di Covid e tamponi prepartita. Quando è iniziata la gara, nei primi 20’ sembrava di giocare solo ad una porta, pensavo di vincere facile e invece è venuta fuori una partita brutta. Loro dopo 20’ per la prima volta sono arrivati vicini alla porta e gli abbiamo regalato il rigore, non siamo riusciti a fare gol nel finale su tantissimi calci d’angolo. Non eravamo noi. La spiegazione che posso dare è che tre giorni fa eravamo a mille, abbiamo pagato la stanchezza. I giocatori non si rendevano conto che andavano in seconda marcia, volevano accelerare ma non riuscivano. Avremmo, in tutto ciò, strameritato di vincere”.

Il tecnico croato aggiunge: “L’arbitro, inoltre, ha perso la partita. Non si dà quel rosso e la punizione di Kastanos non c’era. Siamo riusciti a perdere contro una squadra che è venuta qui a rinunciare a tutto. La Salernitana non riusciva a passare la metà campo, l’ha passata due volte e ha fatto due gol. Andare a 30 punti sarebbe stato un bel mattone sulla salvezza. Abbiamo creato abbastanza per vincere e non ci siamo riusciti, la Salernitana non ha meritato. Ogni tanto è bello anche prendere uno schiaffo come l’abbiamo preso oggi, un calcio nel sedere può essere un passo avanti. Abbiamo lo stesso obiettivo della Salernitana, non l’abbiamo sottovalutata. Dobbiamo salvarci come loro. Sono due partite diverse dall’andata, oggi non vorrei più rigiocare una partita del genere, a parte la sconfitta era tutto strano e tutto brutto”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News