Connect with us

News

Alvini: “Domani partita come le altre, ma all’andata dovevamo essere aiutati…”

Il tecnico della Reggiana Massimiliano Alvini ha parlato nella conferenza pre Reggiana-Salernitana. Il primo pensiero va inevitabilmente al match d’andata (dello scorso 31 ottobre), vinto dai granata di Castori a tavolino (3-0), a causa del cluster di Covid che aveva colpito la squadra avversaria che aveva inoltre già speso il jolly del rinvio: “È una partita che vale tre punti, come tutte le altre. Certamente è importante. Dobbiamo pensare solo a scendere in campo e a giocare, sfruttando i nostri punti di forza e dando il massimo. Abbiamo rispetto e stima della Salernitana e a ottobre sarebbe stata una bella soddisfazione per me come allenatore e per la squadra andare all’Arechi. Io però di quella partita non ho memoria e non la ricorderò mai. Ho giocato 712 gare in carriera da allenatore, ma la partita dell’andata non fa parte del mio percorso, ma della memoria selettiva che ognuno di noi ha. Io di quel giorno ricordo solamente che ero a letto malato, cosi come altri 7 componenti del mio staff e 22 giocatori. Solidarietà, aiuto e comprensione era tutto ciò di cui avevamo bisogno. Dovevamo essere aiutati ma cosi non è stato. Ripeto, quella partita non fa parte della mia memoria. E a volte non essere capaci di dimenticare è più devastante che non essere capaci di ricordare”. Il trainer toscano quindi prova ad andare oltre e si concentra sugli avversari: “Ci troveremo di fronte una squadra forte, fisica e ben strutturata. Una formazione costruita per puntare in alto e lottare fino alla fine per la serie A come dimostra la vittoria ottenuta sul difficile campo di Ascoli. Mi meraviglierei del contrario. Abbiamo un buon equilibrio ma l’importante e curare sempre i dettagli e domani dovrà essere così perché affronteremo un avversario molto fisico. Fiducia, concentrazione e disciplina sono ancora le parole chiave”.

La Reggiana avrà ben cinque indisponibili per la sfida di domani: “Non ci saranno sicuramente Cerofolini, Kargbo, Rossi, Zampano e Ardemagni. Valuterò Yao nell’arco delle prossime due partite. Ne ha giocate tre di fila e non sta benissimo, domani o a Venezia potrebbe riposare. Dobbiamo fare i tamponi e la rifinitura, poi valuteremo le assenze. Siligardi ha preso una botta in allenamento, ieri non si è allenato, speriamo che oggi riesca. Costa è disponibile, devo capire che minutaggio dargli, sia domani che lunedì – spiega Alvini – Senza Ardemagni perdiamo qualcosa là davanti, anche perché Matteo ha fatto crescere molto Mazzocchi e Zamparo. Tra oggi e domani decideremo se giocare con una o due punte. Fortunatamente la sua assenza non sarà lunga, dovrebbe infatti tornare a disposizione contro il Lecce. Rossi lo rivedremo molto più avanti. Fausto è uno del giocatori più forti e intelligenti che abbia mai allenato, un uomo vero e credo che un giorno potrebbe anche tornare in serie A. Ha fatto le fortune della Reggiana l’anno scorso, in questa stagione purtroppo ne abbiamo beneficiato poco. Cerofolini potrebbe tornare contro il Lecce o a Cremona il sabato successivo. Kargbo potrebbe farcela contro la Cremonese”.

I granata emiliani sono quattordicesimi con 27 punti, a più due sulla zona playout. Alvini tiene alta l’allerta: “La squadra lavora con una sua idea. I calciatori ci mettono tanto impegno e qualità nell’allenarsi. Abbiamo fatto delle buone partite, alternate ad altre meno buone. Alcuni risultati ci hanno penalizzato, altri favorito. A inizio stagione eravamo partiti bene, poi e arrivata una partita finta ad Ascoli e lo stop per il Covid. Quando abbiamo ripreso qualcosa è cambiato e le tante partite ravvicinate di hanno fatto lavorare in maniera diversa. Ora lavoriamo pensando al presente per pol trarne i frutti in futuro. La squadra sta bene, è matura e consapevole, ho fiducia. Conosco bene il percorso che dobbiamo fare e lotteremo per la salvezza fino alla fine, gli obiettivi non sono cambiati”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News