Connect with us

News

Akpa, prime parole biancocelesti: “Dopo un anno e mezzo a Salerno, speranza Lazio era morta…”

Oggi in casa Lazio si è svolta la prima conferenza stampa da calciatore della Lazio dell’ex granata Jean-Daniel Akpa Akpro. L’ivoriano, accompagnato in sala stampa dal ds Tare e dall’altro nuovo acquisto Mohamed Fares, ha risposto a varie domande, parlando anche della propria esperienza con la maglia della Salernitana.

Il 28enne ha iniziato la sua conferenza proprio partendo dalla rinascita a Salerno, dopo il grave infortunio al Tolosa che lo ha costretto a un lunghissimo stop: “Ho trovato la forza di riprendere nella mia famiglia, nei miei amici. Mi sono ripetuto di non dover mollare, il calcio è troppo bello. Scegliendo Salerno sapevo ci fosse la possibilità di arrivare alla Lazio, ma dopo un anno e mezzo per me la speranza era morta. Ho lasciato andare la pressione, poi ho fatto una stagione positiva e sono qui. Voglio aiutare la squadra, la società. Voglio dare il massimo, poi vedremo cosa succederà alla fine. Il mio ruolo? Ho giocato dappertutto, anche difensore centrale o attaccante. Sono a disposizione del mister. sinceramente non credevo di essere utilizzato da subito così tanto. Sono felice. Darò tutto per la squadra, la società e i miei amici”. 

Il classe ’92 infatti si è subito guadagnato la fiducia di Inzaghi e ha colpito anche Tare, che ha speso delle belle parole per lui nel corso della presentazione: “Presentare un ragazzo come Akpa Akpro è uno dei momenti più belli per me. Si è meritato da solo questa maglia. Noi gli abbiamo dato la possibilità di fare il ritiro con noi, il suo modo di essere gli ha dato il campo. Merita la considerazione di tutti noi“.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News