Connect with us

Calciomercato

Addio Sabatini, le ripercussioni: trattative ferme e possibili cambiamenti in rosa

L’addio di Walter Sabatini avrà inevitabilmente ripercussioni sul mercato e sulla rosa della Salernitana. L’ormai ex ds si stava già muovendo da giorni per trovare gli innesti giusti. Una delle situazioni più calde era certamente quella relativa a Simone Verdi, con Sabatini in contatto con il collega Vagnati e l’agente del calciatore. Con il Torino si sarebbero potuti aprire discorsi anche relativi a Izzo e Zaza, Sansone, Beruatto e Aramu erano profili sondati. E poi il rinnovo di Djuric con la Salernitana ancora in attesa di una risposta dopo la proposta di rinnovo fatta recapitare al calciatore; la situazione era già abbastanza in stallo e lo sarà, inevitabilmente, ancora. Il club granata stava anche riflettendo sul riscatto di Kastanos e sulla possibilità di formulare un’offerta per trattenere Bonazzoli. Insomma tutte situazioni congelate.

Anche la rosa attuale potrebbe però subire stravolgimenti. Alcuni calciatori infatti hanno scelto, a gennaio, Salerno convinti proprio dal ds che ne ha, inoltre, scovati altri sconosciuti. Tre anni di contratto per uno dei pretoriani di Sabatini, Federico Fazio; non è da escludere che l’argentino possa riflettere sul suo futuro. Stesso dicasi per Ribery. Il francese ha un’opzione di rinnovo automatico e la volontà di rimanere a Salerno c’è, come filtra anche dall’entourage. A gennaio scorso però FR7 stava valutando l’addio, fu proprio Sabatini a convincerlo a restare. Sabatini ha convinto a vestire granata anche Diego Perotti, l’argentino aveva firmato un contratto fino al 30 giugno e si sarebbe magari riseduto al tavolo per discutere una eventuale prosecuzione del rapporto.

L’ex dirigente della Roma ha poi portato i vari Sepe, per cui è scattato già l’obbligo di riscatto, Radovanovic e Mazzocchi (anche lui riscattato). L’esperienza in granata ha lanciato Ederson e Bohinen, anch’egli riscattato dal CSKA Mosca, che ora hanno acquisito un importante valore di mercato; il brasiliano è seguito da big italiane ed europee. Non ha reso come si sperava la punta verdeoro Mikael, anche lui è diventato tutto di proprietà della Salernitana con l’auspicio di mostrare le sue qualità nel prossimo campionato dopo un ambientamento in Italia complicato; Sabatini, da par suo, lo ha sempre tutelato e coccolato.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Calciomercato