Connect with us

News

Adamonis-Belec, lituano favorito: deciderà… il medico. E la solitudine di Micai…

Due partite, zero gol incassati. Davvero niente male l’impatto con il campo in questa stagione per il lituano Marius Adamonis, chiamato in causa dopo l’infortunio di Belec e protagonista di prestazioni convincenti contro Ascoli e Reggiana. Il ragazzone classe 1997 di proprietà della Lazio ha ricambiato la fiducia del tecnico Castori e si è fatto trovare pronto nel momento del bisogno. Da qualche giorno il collega sloveno ha ripreso ad allenarsi, anche se ancora non completamente in gruppo: nel corso della rifinitura di oggi il tecnico e il medico sociale, D’Arrigo, si consulteranno per capire se Belec potrà essere convocabile e schierabile contro la Spal. In ogni caso, Adamonis offre ampie garanzie e la bilancia sembrerebbe pendere ancora dalla sua parte, visto che ieri – come si legge nell’odierna edizione del quotidiano Il Mattino – è toccato a lui allenarsi sulle palle inattive provate da Castori.

Con Adamonis in rampa di riconferma, Belec che accelera il rientro (magari a Cremona?) e Guerrieri che resta nelle retrovie, al Mary Rosy – rigorosamente a parte – resta ad allenarsi pure Alessandro Micai. Chiarissimi allenatore e società nei suoi confronti: per l’ex Bari non c’è più spazio a Salerno. E l’estremo difensore classe 1993 si “sfoga” a colpi di pollice sui social. Un portiere trascorre più tempo a terra o in volo che in piedi… è questa la vita che abbiamo scelto. Lì, da soli, a difesa di qualcosa. Ti tireranno contro palloni, insulti, schiaffi, ma tu da lì non ti muovi perché è la vita che hai scelto. E di quella vita io, nonostante tutto, ne sono follemente innamorato”, il messaggio lanciato da Micai ieri sul suo profilo Instagram nell’accompagnare suoi scatti in allenamento.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News