Connect with us

Serie B

Abbonamenti, confronto tra le 19 di B: a Palermo i prezzi più bassi, Verona la piazza più cara

Quando inizia la Serie B e quante squadre parteciperanno? Domande che, quando il calendario segna il 12 agosto, non hanno ancora risposta. Attualmente sono in 19 pronte a partire e per i tifosi cresce l’attesa. Non può essere ancora caccia al biglietto ma per alcuni è già caccia all’abbonamento. Delle 19 squadre iscritte al prossimo torneo di cadetteria solo il Crotone non ha rilasciato notizie sul lancio del ticket che permetterà ai tifosi calabresi di vedere tutte le partite casalinghe della propria squadra del cuore. Il team pitagorico ha infatti problemi di autorizzazione a giocare allo stadio Scida: manca l’ok della soprintendenza al mantenimento degli spalti mobili aggiunti nell’annata della massima serie, il cui permesso è scaduto da un mese. L’Ascoli, invece, partirà il 16 agosto: tutte le altre hanno già lanciato la propria campagna. Naturalmente ogni società propone sconti e agevolazioni per over e under, oppure pacchetti per famiglie. I prezzi indicati sono relativi alla categoria “intero”.

I GRANATA. La Salernitana ha lanciato “una data nella mente, una fede in fondo al cuor” ufficialmente il 17 luglio, primo giorno disponibile per acquistare il tagliando per assistere a 19 delle 21 gare che allora si pensava componessero il campionato di B. Prezzi più bassi rispetto al passato, prezzi che come vedremo sono tra i più bassi della B: la Curva Sud costa 125 euro, i Distinti 210. Poi, 300 per la Tribuna Azzurra, 400 per la verde e 500 per la Vip. Almeno per quanto riguarda i prezzi degli abbonamenti, la Salernitana si colloca in zona playoff.

PREZZI PIU’ BASSI. È il Palermo a far registrare le tariffe più economiche della Serie B. “Per questa maglia, per questa nostra fede combatteremo e vinceremo insieme”, lo slogan scelto dai rosanero che propongono prezzi più che vantaggiosi. Le Curve costano 75 euro, la Tribuna Montepellegrino va dai 105 ai 175 in base ai posti (centrale o laterale, superiore o inferiore). Tribuna laterale a 275 euro, quella centrale costa 410. Conveniente anche il tagliando per assistere a tutte le gare del Benevento; non è un caso che le streghe abbiano già fatto registrare 7mila abbonamenti. La novità sono gli sconti per chi vive nella provincia sannita. 120 euro l’intero per le due curve, Distinti a 150 e Tribuna inferiore a 190. Sulla stessa linea la campagna della Cremonese (“1550 cuori, un un’unica casa”, il claim): Curva Sud a 100 euro, Tribune laterali a 150, Distinti a 250. Bene anche il Padova con la campagna “Sei tutto per noi” (Tribuna Family a 100 euro, 110 per la Fattori e 150 per la Est) e lo Spezia: “ierioggidomani, una questione di cuore” lo slogan, 110 euro il prezzo per assistere alla stagione ligure in Curva. Tutte le altre squadre offrono prezzi più alti di quelli proposti dalla Salernitana.

PREZZI PIU’ ALTI. L’offerta proposta dal Verona ai propri tifosi non tiene conto della retrocessione. Lo slogan è semplice (“Il Verona è per sempre”) ma i prezzi sono i più cari della categoria, quasi il doppio di molte piazze: la Curva Sud costa 220 euro, la Tribuna va dai 270 ai 350. Linea simile per il Cosenza, che dal suo canto punta quantomeno a cavalcare l’onda dell’emozione per il ritorno in B: Curva Sud Bergamini a 185 euro, Curva Nord Catena sempre 185. Poi tribune da 220 a 350.
Non scherzano le pugliesi. Il Foggia, con lo slogan “Fo99ia, 99 anni di storia per continuare a sognare” propone le Curve a 180 euro e la Tribuna est a 240. Il Lecce, invece, permette di sottoscrivere l’abbonamento per 5, 10 o 19 gare. Quello completo lo fa pagare ben 195 euro (curva). Lo slogan è “La fede non va mai in vacanza, il tuo posto è qui”.
Non popolarissimi i prezzi anche del Pescara che offre le Curve a 160 euro, la Tribuna Adriatica Laterale a 285 euro e poi si sale fino ai 750 della Tribuna Majella Centrale. Prezzi simili per il Brescia, che però già dallo slogan fa capire le proprie ambizioni: “C’è tAntA vogliA di BresciA”, non ci sono errori di battitura. La Curva costa 165 euro, la Gradinata 180. Tribuna centrale addirittura 400.

TUTTE LE ALTRE. Nella media i prezzi proposti dalle altre di B. L’Ascoli, come detto, partirà il 16 agosto con “Noi siamo la storia, 120 anni di calcio”. Il Picchio offre a 150 euro la Curva Sud, 244 i Distinti. “#Carpi110, 110 anni di passione” è il motto con tanto di hashtag degli emiliani che offrono la Curva Bertesi-Siligardi a 129 euro e i Distinti a 199. Il Cittadella offre la Tribuna est coperta a 135, mentre assistere a tutte le partite del Livorno in Curva Nord costa 145. Dieci euro in più per lo stesso posto ma al Renato Curi di Perugia, mentre il Venezia propone abbonamenti che vanno dai 135 euro della Curva ai 335 della Tribuna Laterale, passando per il 200 dei distinti.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Serie B