Connect with us

News

Mantovani si prende la Salernitana: “La sosta ci farà bene, vogliamo continuare a stare lassù”

Classe ’96? Non scherziamo, Valerio Mantovani ha almeno 30 anni. Il centrale granata è ancora una volta decisivo, Mantovani è sempre più leader. Freschezza atletica del ventenne ma anche esperienza e atteggiamento da veterano, Mantovani si è preso la Salernitana e adesso è l’uomo in più di Colantuono. Oggi prestazione da incorniciare per l’ex capitano della Primavera del Torino, provvidenziale in tutte e due le metà campo. Non solo l’intervento perfetto per anticipare Ricci all’interno dell’area piccola, anche il lancio che ha dato il via al gol di Bocalon. Mantovani è un fattore: “Penso che le prestazioni che sto facendo vedere siano merito della squadra, se siamo terzi vuol dire che il gruppo riesce a giocare partite importanti – ha detto il centrale granata dribblando gli elogi – Quando si va in difficoltà ognuno di noi è preso sotto mira, invece adesso la classifica ci sorride e tutti stiamo facendo passi importanti”.

Oggi però i granata non si sono espressi al meglio, ma l’importante alla fine è stata la vittoria: “I 3 punti ci danno consapevolezza e morale. Non credo abbiamo avuto paura nel secondo tempo, ma siamo andati un po’ in difficoltà anche perché loro avevano più forze di noi che abbiamo giocato di più nell’ultimo periodo. La vittoria è importante anche per il morale”.

Terzo nella difesa a 3 Mantovani ha trovato il suo ruolo ideale e le sue prestazioni aumentano di partita in partita. Mantovani sogna la convocazione in Under 21: “Però ci sono anche altri calciatori forti che giocano in Serie A. Oggi l’intervento più importante l’ho fatto su Bidaoui. L’allenatore ci chiede di pressare alti, io sono portato ad andare in avanti per caratteristiche ma Colantuono ci chiede aggressività”.

Ora la sosta, “utile perché dobbiamo ricaricare le batterie”, poi si ritorna in campo. E la Salernitana vuole continuare a volare: “Secondo me abbiamo avuto un dispendio di energie importante, questa sosta ci serve per recuperare energie. Queste vittorie ci danno consapevolezza e morale. Penso che non dobbiamo temere nessuno in campionato, siamo stato in grado di tenere testa a tutte le squadre. La concentrazione è facile da trovare contro la prima, però bisogna sottolineare l’atteggiamento mentale contro squadre come Livorno. Il mio contratto? Per ora non ne stiamo parlando, ma il mio procuratore ne discuterà con Fabiani. Noi siamo consapevoli di lottare per raccogliere il più possibile, le squadre che abbiamo affrontato sono state fatte per la A ma anche il nostro è stato un mercato importante. Vogliamo stare lassù”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Advertisement

Leggi anche

Advertisement

Altre news in News

Segnala questo articolo via Email