Connect with us

News

Bocalon a DAZN: “M’ispiro a Inzaghi, che esperienza con l’Inter di Mourinho. A Salerno mi sento a casa”

Un Riccardo Bocalon inedito quello raccontato dal giornalista di DAZN Federico Sala che, dopo l’intervista a Stefano Colantuono, ha avuto modo di parlare con il centravanti granata. L’attaccante veneto ha tante passione tra cui i videogiochi come Call of Duty e la psicologia. Ma soprattutto, Salerno e il mare: “E’ la mia prima esperienza al Sud, ma guarda qui che posto meraviglioso che abbiamo (indicando la Spiaggia di Santa Teresa). Il mare è  sicuramente è uno sfogo dai momenti più nervosi ed essendo veneziano qui mi sento a casa”.

Con le cinque reti segnate Bocalon è il principe dei marcatori granata. Tuttavia il Doge non aspira ad avere un particolare obiettivo sui goal: “Cerco di non darmelo mai, lavoro al massimo per la squadra. L’obiettivo comune è più importante di quello singolo. Serie A? Per scaramanzia preferisco non nominare quella lettera”. 

Però ammette che gli fa piacere sentire il coro “Din Don, din don intervengo dall’Arechi ha segnato Bocalon” : “Lo speaker lo fa spesso, mi piace molto”.

Nel 2009 era aggregato spesso alla prima squadra dell’Inter con Mourinho allenatore. Bocalon ricorda l’avventura in nerazzurro con grande piacere: “Sapeva nomi e cognomi di tutti noi nonostante non fossimo nel giro della prima squadra in maniera così frequente. Questo fa capire la caratura del tecnico che è, ed era molto interessato al settore giovanile. E’ stata sicuramente una bellissima esperienza. A quell’età incominci ad avere la giusta mentalità, ad essere professionista. Milito? Ammiravo la serietà con cui si allenava, ma anche Samuel: anche in allenamento giocava come se dovesse fare una partita. Mi strappava quasi la maglietta da dosso”.

Nonostante il cuore interista, però, Bocalon ha come idolo Pippo Inzaghi: “La fame che ha sotto porta è qualcosa di unico, m’ispiro a lui. Cerco di giocare su queste palle sporche che vagano in area, cercando la soluzione ideale per pungere le difese avversarie”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Advertisement

Leggi anche

Advertisement

Altre news in News

Segnala questo articolo via Email