Connect with us

News

Atzori a R.Alfa: “Di Gennaro fantastico, Di Tacchio si sogna il suo mancino. Schiavi da Serie A”

Conosce bene la Serie B Gianluca Atzori, in passato difensore ed oggi allenatore che la cadetteria l’ha vissuta a più ripresa, sia con le scarpette che sedendo in panchina. In attesa di una nuova avventura, Atzori sta seguendo con attenzione il campionato cadetto ed anche il cammino della Salernitana che lunedì sera affronterà il Brescia: “Sarà una bella partita – Ha esordito l’ex Sampdoria a Radio Alfa – La Salernitana viene da una sconfitta ma ci può stare. É un’ottima squadra, sa quello che deve fare, ha un tecnico esperto. Il Brescia è una formazione temibile, Corini è entrato in uno spogliatoio non facile ma ha saputo toccare le corde giuste. I risultati lo hanno aiutato, sono sempre la miglior medicina. Son contento per Eugenio, gli auguro di finire il campionato (ride ndr)”.

Da ex difensore Atzori si sofferma sul rendimento di Mantovani e Schiavi: “Mantovani è un ottimo giocatore, Schiavi lo conosco bene, l’ho ‘spinto’ al debutto in Serie A. Era giovanissimo quando era a Lecce e già meritava la Serie A, probabilmente poteva fare un’altra carriera. É un ragazzo fantastico, non so perché non sia riuscito a restare in massima serie, l’ho allenato poco per dirlo”.

 Atzori conosce bene anche Davide Di Gennaro, allenato ai tempi dello Spezia: “Doveva passare dal fare il trequartista al regista. É il suo ruolo, lo ha fatto benissimo a Cagliari, dovrebbe sempre giocare lì. Di Tacchio inamovibile? Può fare benissimo ma non è un regista di qualità come Di Gennaro, poi dipende dalle scelte del tecnico che magari può preferire un giocatore di sostanza. Di Tacchio un piede mancino come quello di Di Gennaro se lo scorda, chiaramente per esprimersi al meglio deve star bene dal punto di vista fisico e mentale. A quel punto Davide potrà davvero fare grandi cose”. Parole d’elogio anche per Rosina: “Ho avuto il piacere di allenarlo a Catania, è un giocatore splendido che potrebbe fare la differenza”.

Sul campionato cadetto: “L’ammazzacampionato per me non c’è, raramente qualche squadra ha preso il largo. Le favorite per la promozione sono Palermo, Benevento, il Lecce è una sorpresa. Quando Crotone e Verona troveranno il giusto equilibrio potranno dire la loro e poi ci metto anche il Perugia”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Advertisement

Leggi anche

Advertisement

Altre news in News

Segnala questo articolo via Email