Connect with us

News

Viscido: “Bella partenza, Salernitana fortunata e umile. Domenica sfida difficile, ci sarà grande pubblico”

Una carriera nella quale ha vestito sia la maglia granata che quella gialloazzurra, inserito nell’hall of fame del Frosinone, ma anche ex allenatore della juniores del settore giovanile della Salernitana di Aliberti, Pasquale Viscido, ospite nel consueto appuntamento del giovedì ad Amici Granata su TvOggi, sarà quindi un doppio ex della sfida di domenica all’Arechi tra Salernitana e Frosinone. L’ex tecnico ha analizzato inizialmente la partenza granata in campionato: “Non mi aspettavo questa Salernitana, ma speravo in questa bella partenza, con un ritiro fatto bene e delle idee tattiche. E con Ventura, tecnico bravissimo ed esperto era possibile. Il lavoro si è visto in queste prime partite, certo c’è stata anche la componente fortuna che è sempre ben accetta, ma anche tanta umiltà e cuore”. Una disamina poi a tutto tondo del modo di giocare della Salernitana: “Il campionato cadetto va a fasi alterne. Una squadra può prevalere sull’altra in base a come gestisce le energie, poi c’è il lato tattico. La Salernitana spesso si abbassa troppo e favorisce gli avversari che prendono il pallino del gioco. Se si parla di squadre importanti come il Chievo, ciò può succedere facilmente e fai fatica a diventare di nuovo padrone del campo e a salire. Per questo vediamo una squadra che gioca a scaglioni e non con continuità”. Viscido dice la sua anche su alcuni singoli e sul differente atteggiamento visto tra match casalinghi ed esterni:Kiyine e Lopez possono alternarsi. Fare l’esterno per tutto il campionato è dispendioso e si rischia qualche infortunio, quindi la staffetta potrebbe aiutare entrambi. Al momento è giusto che Kiyine giochi a sinistra, magari quando dovrà tirare il fiato potrà trovare spazio come mezzala o alternarsi con Lopez che a Livorno ha fatto bene. L’uruguagio lo vedo anche come centrale della difesa a tre. I centrocampisti granata faranno sempre fatica perché per struttura la squadra dietro non può salire molto, perché non è veloce e manca un pò di qualità nei piedi. Se perdiamo palla i centrocampisti devono rinculare e faticare tanto, perciò a volte non vediamo figure precise, si gioca su sui 60/70 metri. Mancano poi un pò i gol degli attaccanti che soffrono il digiuno, inevitabilmente. In casa va impostata la partita, magari trovi l’avversario che si difende molto bene e devi impostare dal basso e si vede una manovra farraginosa. In trasferta magari hai più spazi e ti scrolli da dosso questi problemi di impostazione e puoi giocare di rimessa, aspettando l’avversario”. Analisi finale sul match di domenica: “Domenica ci saranno più di diecimila persone. Salerno ha il palato fine, la tifoseria capisce di calcio. Il poco entusiasmo contro il Chievo deriva dalla delusione del derby e dalla brutta prestazione di Trapani, salvata certamente dalla vittoria. La gente sa questa Salernitana avrebbe dovuto avere qualche punto in meno. Oggi è diverso, dopo Livorno è diverso. Poi non ci dimentichiamo questa società che ha perso credito nei confronti della piazza. Sarà una partita insidiosa chiaramente. Il Frosinone ora è fragile mentalmente, causa classifica, ma sta bene atleticamente. Forse hanno mal digerito la retrocessione, mancano un pò di umiltà, di sacrificio e di voglia di vincere, soffrendo. Hanno sicuramente vari giocatori importanti, come Ciano. Servirà aggredirli. Il pareggio potrebbe essere comunque un risultato positivo. La presenza di Djuric sicuramente cambierà il modo di giocare della Salernitana, il Frosinone pressa tanto e cerca di rubare palla a centrocampo e la presenza di una punta fisica come lui ci farà correre meno rischi e risparmiare energie, potendo scavalcare la linea mediana”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News