Connect with us

News

Ventura spegne 72 candeline: bilancio in chiaroscuro dopo il primo semestre in granata

Settantadue candeline e tante speranze. Gian Piero Ventura oggi compie gli anni, in attesa dei primi rinforzi dal mercato e dell’inizio di un girone di ritorno che – si spera – possa regalargli più gioie rispetto a quello d’andata. Un’avventura, quella in granata, che dovrebbe (e deve) rappresentare un’occasione di rilancio per il tecnico ligure e per la Salernitana. “Riportare la gente allo stadio” è stato l’obiettivo principale dichiarato nel corso della conferenza stampa di presentazione lo scorso 11 luglio, al fianco di Claudio Lotito nella sala stampa del Mary Rosy.

Un obiettivo per adesso non raggiunto, anzi. Col passare dei mesi le presenze all’Arechi sono calate (clicca qui per l’approfondimento) confermando il trend negativo degli ultimi anni. Eppure l’esperienza salernitana di Ventura era iniziata bene: un ritiro con buona parte di squadra costruita, la vittoria in Coppa Italia col Catanzaro, l’esordio vincente sul Pescara e i tre blitz sui campi di Cosenza, Trapani e Livorno.

Dal 19 ottobre, quando i granata persero per 1-0 a Venezia, è iniziata una lenta e costante fase di involuzione che ha acuito il malumore dei tifosi e allontanato la squadra dalle zone nobili della classifica. Il punto più basso è stato toccato a Cittadella dove Di Tacchio e soci, dopo essere passati clamorosamente in vantaggio, sono sprofondati mandando su tutte le furie lo stesso Ventura che però è rimasto al suo posto, ritrovando il sorriso con le vittorie su Crotone e Pordenone e con il pareggio di Empoli.

Il 2019 si è chiuso con il ko di La Spezia e ora, alle porte, c’è la prima partita del 2020 contro il Pescara che arriverà dopo il compleanno di Ventura. Un lungo passato alle spalle e ancora tanta voglia di trasmettere la sua idea di calcio.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *





Advertisement
Advertisement

Altre news in News