Connect with us

News

Ventura, Cerci… e non solo: sabato col Pisa sfida amarcord per quattro granata

Salernitana-Pisa, sabato alle 18 all’Arechi, segnerà un nuovo inizio. La sfida tra granata e nerazzurri, come le altre in programma per il ventinovesimo turno cadetto e i match di Serie A, rappresenterà il ritorno alla quasi normalità calcistica (mancheranno ovviamente i tifosi allo stadio) per un’intera nazione, un modo per mettersi definitivamente alle spalle un momento storico complicatissimo. Il cavalluccio tornerà in campo dopo più di tre mesi di stop con una sconfitta da riscattare, quella del 7 marzo per 1-0 al Curi di Perugia, per riprendere la bagarre playoff. La partita contro i toscani avrà un significato particolare per il tecnico granata Gian Piero Ventura e per tre calciatori, ovvero Cerci, Di Tacchio e Aya.

Ventura e Cerci al Pisa (Foto tratta da IlTirreno.it)

Proprio alla guida del Pisa, nella stagione 2007/08, il trainer genovese ha sfiorato la Serie A, perdendo la semifinale playoff contro il Lecce. In quella annata ci fu l’esplosione di un giovane (allora ventenne) Alessio Cerci. L’esterno, all’epoca arrivato in prestito dalla Roma, sfoderò una sfavillante stagione con uno score di 10 gol e 9 assist. Un infortunio al menisco però lo mise ko per il rush finale, facendogli saltare anche i decisivi playoff. L’anno dopo Ventura fu esonerato e Cerci si trasferì all’Atalanta, i due si sarebbero poi ritrovati (nel 2012) al Torino. Sabato il classe ’87 potrebbe trovare minutaggio nel secondo tempo. All’ombra della torre pendente ha vinto un campionato di Serie C (nel 2015/16), con Gattuso allenatore, Francesco Di Tacchio. I nerazzurri sconfissero nella doppia finale playoff il Foggia, il centrocampista rimase anche l’anno dopo in cadetteria, dove però arrivò la retrocessione in una difficile stagione caratterizata anche dai problemi finanziari della società con alla guida Fabio Petroni (ora patron del Trapani), prima dell’arrivo dell’attuale patron Giuseppe Corrado.

Aya contrasta Jallow nella sfida d’andata all’Arena Garibaldi

Ha vestito la maglia del Pisa, da agosto 2019 a gennaio 2020, il difensore Ramzi Aya. Il classe ’90 ha giocato, per la prima volta in carriera, in B proprio con la formazione nerazzurra prima di trasferirsi alla Salernitana nella sessione invernale (in prestito con obbligo di riscatto già esercitato dalla società granata). Dal suo arrivo l’ex Catania è diventato un punto fermo per Gian Piero Ventura e sabato sarà probabilmente titolare, trovandosi quindi di fronte gli ex compagni che ha aiutato nella sfida d’andata a cogliere i tre punti (era il 29 ottobre scorso).

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News