Connect with us

News

Ventura attende i nazionali e incrocia le dita: dubbi in attacco per il derby

Una seduta essenzialmente di scarico per la Salernitana di mister Ventura questa mattina al Mary Rosy, dopo la sgambatura amichevole di ieri con la formazione Primavera. Di Tacchio e compagni potranno usufruire di due giorni di riposo e si ritroveranno sul campo mercoledì per continuare la (lunga) marcia di avvicinamento al derby con il Benevento del 16 settembre alla terza giornata di campionato.

Il tecnico attende buone nuove dall’infermeria. “Qualcuno recupereremo”, trapela dallo spogliatoio granata. Billong, Lombardi, Kiyine, Akpa Akpro e Giannetti, però, sono ancora in infermeria. Qualche speranza concreta è coltivata ancora per quanto concerne l’attaccante ex Cagliari, che la settimana prossima potrebbe tornare in gruppo. Quanto a Kiyine, le valutazioni saranno fatte soltanto a pochi giorni dal derby. L’allenatore ritroverà soltanto mercoledì i tre nazionali (Jallow, Dziczek e Karo, sperando che – soprattutto nel caso del gambiano – non ci siano difficoltà logistiche legate al viaggio di ritorno, nda). Dalle loro condizioni e dal minutaggio nei doppi impegni con le rispettive rappresentative nazionali, dipenderanno le scelte di formazione anti Benevento.

In linea di massima, Jallow potrebbe far parte dell’undici titolare. Ha giocato 75′ ieri l’altro contro l’Angola e adesso è già a Luanda, dove è approdato con la squadra facendo scalo in Marocco, a Casablanca. Nel return match di martedì si tratterà di una vera e propria battaglia sportiva per i suoi Scorpioni, che dovranno provare a ribaltare lo 0-1 dell’andata per poter proseguire nel difficile cammino di qualificazione ai Mondiali 2022. All’orizzonte, peraltro, potrebbe profilarsi anche lo spettro dei supplementari. Ventura, dal canto suo, spera proprio di no. Se tutto andasse per il verso giusto e il gambiano fosse regolarmente impiegabile, sarebbe bagarre per un posto accanto a lui: Djuric si è speso molto a Cosenza, ma non ha nelle corde il gioco di Ventura che pure prova a motivarlo e a premiare il suo impegno. Cerci e Gondo hanno realizzato una doppietta a testa ieri contro la Primavera e sono carichi, ma il primo non ha naturalmente grosso minutaggio nelle gambe, mentre il secondo dovrà attendere ancora un po’ per provare a sovvertire le gerarchie del tecnico che, al momento, vedono indietro anche Calaiò. Insomma, la speranza di Ventura è quella di avere il due Giannetti-Jallow, quello titolare. Ma deve studiare anche le possibili alternative…

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News