Connect with us

News

Venezia all’Arechi con un nuovo mister: esonerato Zanetti

AGGIORNAMENTO ORE 14:30. L’esonero di Paolo Zanetti è ufficiale e la squadra sarà affidata al trainer della Primavera, Andrea Soncin. Lo ha comunicato il Venezia sul proprio sito web, ringraziandolo “per aver scritto una magnifica pagina della storia arancioneroverde con la promozione in Serie A dello scorso anno. Con mister Zanetti sono stati sollevati dall’incarico anche l’allenatore in seconda Alberto Bertolini, l’assistente Nicola Beati e il preparatore Fabio Trentin, a cui vanno i ringraziamenti della Società per la collaborazione in queste due stagioni”.

Queste le parole del Presidente Duncan Niederauer: ““Come abbiamo detto nei giorni scorsi, tutti condividiamo il merito dei successi della scorsa stagione, e tutti dobbiamo assumerci la responsabilità dei fallimenti di questa stagione. 
È anche chiaro che dobbiamo fare del nostro meglio per lottare con tutti i nostri mezzi fino alla fine della stagione, e fare tutto ciò che pensiamo sia necessario per realizzare questo miracolo. I nostri fan non meritano nulla di meno. Partendo da queste considerazioni, abbiamo chiesto a Paolo Zanetti e al suo staff di fare un passo indietro per il resto della stagione. Abbiamo passato momenti belli e brutti insieme, e abbiamo costruito un buon rapporto. Questi avvicendamenti sono normali nel mondo del calcio. Per le restanti cinque partite, abbiamo chiesto ad Andrea Soncin di guidare la squadra. Andrea conosce molto bene la società e i giocatori, e secondo noi ha fatto un ottimo lavoro con la Primavera in questa stagione. Andrea è consapevole che si tratta di una soluzione temporanea, fino alla conclusione della stagione. Capisce anche che stiamo chiedendo a lui e ai giocatori di provare a fare un miracolo. Non abbiamo nulla da perdere e impareremo molto sulla nostra squadra dal modo in cui finiremo la stagione. Con questo cambiamento, ora tocca ai giocatori dimostrare che sono pronti a fare la loro parte. La responsabilità del nostro rendimento in questa stagione è anche loro, e come ci comportiamo da ora fino alla fine della stagione dipende interamente da loro. Niente alibi. Niente scuse.“

ARTICOLO ORE 13. Molto probabilmente il Venezia giocherà tra otto giorni all’Arechi con un nuovo allenatore in panchina. È quanto filtra da Sky, secondo cui l’avventura di Paolo Zanetti sulla panchina lagunare sarebbe ormai agli sgoccioli, dopo le otto sconfitte consecutive rimediate dalla sua squadra, attualmente ultima in graduatoria con 22 punti ed in caduta libera sotto ogni aspetto. Il calendario, peraltro, prevede la difficile trasferta sul campo della Juventus nel prossimo turno di campionato, prima del recupero all’Arechi del 5 maggio (ore 18).

La decisione sarebbe stata ormai maturata e si attende l’ufficialità. Idem per quel che riguarda il sostituto di Zanetti, che ha perso 21 partite su 33 in questo torneo. Un paio di giorni fa il massimo dirigente del Venezia, Niederauer, aveva parlato di “momento estremamente complicato. Non sapevamo se la nostra organizzazione fosse pronta per la Serie A. È successo tutto molto rapidamente: quest’anno abbiamo tutti capito che abbiamo molto da imparare. Abbiamo lavorato sodo e i risultati in campo per la prima squadra non sono stati quelli che speravamo. Il successo che abbiamo riscosso l’anno scorso l’abbiamo progettato insieme, e quest’anno stiamo lottando insieme. I giocatori, l’allenatore, la dirigenza della squadra sportiva e io condividiamo tutti la responsabilità e continueremo a farlo. Se qualcuno cerca un capro espiatorio per le nostre mancanze, incolpi me, non uno dei miei colleghi. Non abbiamo mollato, non lo faremo mai e nemmeno nessun altro dovrebbe farlo”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News