Connect with us

News

Venerdì di vigilia: torna Bonazzoli, novità in difesa

È giorno di vigilia. Oggi Davide Nicola farà le ultime valutazioni sull’undici da schierare domani contro il Sassuolo. Il modulo sarà il 4-4-2, ma con delle modifiche dovute all’infermeria e non solo.

Novità sulle fasce e al centro

Pasquale Mazzocchi non sarà del match per una forte distorsione alla caviglia. Nella difesa a quattro, davanti a Sepe, il suo sostituto di fascia dovrebbe essere Frédéric Veseli, ultima volta titolare nel derby contro il Napoli. Un altro ritorno dal 1′ dovrebbe essere quello di Norbert Gyombér, lo slovacco non gioca da Verona-Salernitana dello scorso 9 gennaio e sarà il partner di Fazio. A sinistra resta il dubbio Ranieri che ieri è tornato in gruppo dopo qualche problemino muscolare, la speranza è di poterlo schierare dall’inizio senza rischi. In caso contrario è pronto Zortea che pure in questi giorni si è dovuto gestire; ci sarebbero anche le alternative Ruggeri e Jaroszynski.

Torna il bomber

Dal centrocampo in su Nicola non ha praticamente dubbio alcuno. La cerniera in mediana sarà composta da Èderson e Lassana, con i vari Radovanovic, Obi, Mamadou Coulibaly e Bohinen pronti a subentrare. I due esterni a piede invertito dovrebbero essere Kastanos a destra e Verdi a sinistra; Perotti pronto alla staffetta con l’ex toro. In attacco la collaudata coppia composta da Djuric e dal rientrante Bonazzoli. Un 4-4-2 che in corso d’opera potrà trasformarsi anche in un 4-3-1-2, con l’arretramento di Kastanos come mezzala e l’accentramento di Verdi sulla trequarti, o in un 4-3-2-1, con Bonazzoli vicino a Verdi.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News