Connect with us

Giovanili

Under 15, vittoria di misura a Cosenza. De Feo: “Risultato che porta fiducia”

TABELLINO Cosenza-Salernitana 0-1 (Under 15)

COSENZA: Imbroinise, Porco (24’ st Martino), D’Acri (24’ st Tenuta), Bonofiglio, Pellegrino (31’ st Spingola), Aragona (1’ st Marchese), Gabriele (31’ st Celebre), Costabile, Crea (1’ st Novella), Mazzulla (11’ st Sena), Marini. A disp. Marano, Lupinacci. All. Garofalo.

SALERNITANA: Palazzo, Catuogno, Farina A., Gorga (34’ st Maresca), D’Amore, Nunziata, Chietti (34’ st Zecca), Migliore, Buccella (22’ st Trezza), Farina M. (13’ st Masullo), Amirante. A disp. Vobler, Bove, Fierro, Cerbone. All. De Feo.

Arbitro: Sig. Lepera di Rossano (Bianchimano/Pandolfi).

Marcatori: Chietti (S) al 30’ pt. Ammoniti: Farina A. (S), Gabriele (C), Marchese (C).

La Salernitana Under 15 infila la seconda vittoria consecutiva dopo l’impresa con la Roma, battendo 1-0 il Cosenza a domicilio. I granatini approcciano subito bene il match, prendendo in mano le redini del gioco. Alla mezz’ora gli ospiti passano in vantaggio con un’improvvisa accelerazione di Chietti, che taglia alle spalle dei difensori e si trova con tutto il campo spianato davanti, fa trenta metri palla al piede e una volta arrivato davanti al portiere lo supera elegantemente con uno scavetto. La Salernitana chiude quindi la prima frazione in vantaggio. Nella ripresa il baricentro dei granatini si abbassa, ma la squadra di De Feo non soffre molto le iniziative del Cosenza, anzi rischia di raddoppiare con un paio di ripartenze. Alla fine gli ospiti tengono senza troppe difficoltà e vincono 1-0.

Mister De Feo quindi non può fare a meno di lodare i suoi ragazzi: “Nel primo tempo abbiamo fatto molto bene, meritavamo forse anche qualcosa in più di un gol. Nel secondo tempo ci siamo abbassati un po’, forse c’è stata un po’ di paura. È stata una partita più di nervi, più sporca rispetto al primo tempo. Però alla fine i ragazzi hanno messo tutto l’impegno possibile ed è arrivato un altro risultato positivo. Importante anche per continuare la scia senza prendere gol oltre che di risultati positivi. Anche perché noi facevamo fatica a farne, ora riusciamo a finalizzare un po’ meglio. Anche questo ci porta fiducia e tranquillità. Infatti anche con la Roma non abbiamo concesso tante palle gol, più che altro tanti tiri da fuori o occasioni su calcio piazzato e questa è una nota molto positiva. Lo dicevo anche ai miei collaboratori, eravamo in un periodo di crescita da dicembre, perché ci vuole tempo a mettere le fondamenta. Allora siamo stati un mese senza perdere, poi la pausa ci ha portato a riprendere da zero e a lavorare da capo. Ci voleva solo tempo, e il tempo ci ha dato la possibilità di arrivare a questi risultati. Questa è stata una squadra che è quasi sempre stata in partita con tutte, poi gli episodi ci hanno condannato, abbiamo pagato l’inesperienza dei ragazzi che si approcciavano per la prima volta a un campionato nazionale dopo un anno di inattività“.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Giovanili