Connect with us

News

Ultimi 180′ di fuoco: Salernitana chiederà in Lega contemporaneità gare 37ma

Dallo Spezia in giù nessuna al riparo. Entra nel vivo la lotta per la permanenza in categoria, sono sei le squadre coinvolte e mille e più le combinazioni di risultati possibili. Centottanta minuti che decideranno i destini di Spezia, Sampdoria, Salernitana, Cagliari, Genoa e Venezia, in rigoroso ordine di classifica. Ma soltanto gli ultimi novanta si disputeranno in contemporanea.

Milan e Iervolino in assemblea

Una decisione presa dalla Lega in nome di uno spezzatino televisivo che svilisce anziché valorizzare il prodotto campionato. Ma che non piace alla Salernitana, pronta a far sentire la propria voce in Lega mercoledì in sede di Assemblea (appuntamento alle 16 a Roma presso il salone d’onore del Coni). L’amministratore delegato Maurizio Milan accompagnerà patron Iervolino e chiederà di far disputare in contemporanea le gare delle squadre impelagate nella lotta per non retrocedere già dalla 37ma giornata, che vedrebbe la Salernitana aprire il turno e le altre compagini in campo già conoscendone il risultato. Non elevatissime le probabilità che l’istanza del club granata trovi accoglimento. La Salernitana già aveva chiesto di poter disputare la partita contro l’Atalanta di domenica, la Lega rispose picche: palinsesto tv blindato, margini di manovra praticamente nulli.  Scenario che si ripeterà? Staremo a vedere. “Non tocca a me fare questa proposta perché mi occupo di palloni che rotolano, ma la contemporaneità anche alla penultima sarebbe auspicabile. È un ragionamento logico, ci penseranno Milan e il presidente”, ha commentato in proposito Walter Sabatini ieri. La contemporaneità dell’ultima giornata invece è già cosa stabilita, motivo per cui date e orari non sono stati ancora comunicati.

Il programma

Intanto il programma prevede che ad aprire le danze sarà proprio la Salernitana, impegnata alle 15 al Castellani di Empoli. Alle 18 lo Spezia farà visita all’Udinese alla Dacia Arena in contemporanea con Verona-Torino, sfida ininfluente ai fini della lotta salvezza. Il Venezia in serata si giocherà a Roma le residue chance salvezza, tenute in vita dal successo interno contro il Bologna. Dopo il tranquillo lunch match tra Bologna e Sassuolo, domenica scenderanno in campo Napoli-Genoa alle 15 ma soprattutto Milan-Atalanta alle 18 e Cagliari-Inter alle 20.45. I nerazzurri scenderanno in campo già conoscendo il risultato dei rivali alla lotta scudetto, ieri vittoriosi a Verona. Altro match da cerchiare in rosso quello di lunedì alle 18:30 tra Sampdoria e Fiorentina. Chiuderà i giochi il posticipo tra Juventus e Lazio.

 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News