Connect with us

News

Ulivieri dice basta: “C’è poco da giocare, pensiamo alla salute. Il vaccino il gol più importante del secolo”

Basta calcio, si pensi solo alla salute. Senza giri di parole, il presidente dell’AssoAllenatori Renzo Ulivieri interviene a gamba tesa sul dibattito che sta impegnando i vertici del mondo pallonaro italiano e internazionale. Intervistato dal quotidiano l’Avvenire, Ulivieri esprime tutto il suo pensiero come sempre chiaro e conciso: “C’è poco da giocare, esiste un decreto legge del Governo e tutti dobbiamo impegnarci a rispettarlo“.

Per Ulivieri non ha più senso giocare, né tantomeno pensare di poter giocare a maggio. Bisogna salvaguardare la salute di tutti: “I presidenti dei club non è che decidono per tutti, prima devono confrontarsi con noi allenatori, con i calciatori e anche con i dipendenti che lavorano intorno alle strutture sportive – ha detto Ulivieri – È un loro dovere ascoltare tutte le componenti e poi si decide tutti assieme. A me che ci sia uno, che in un momento così delicato, possa decidere per tutti non sta assolutamente bene. Vado controcorrente lo so, ma sono per il rafforzamento delle democrazia, nel calcio, come nella vita pubblica“.

Ma come sarà la vita post Coronavirus? “Sarà un tempo nuovo, e nulla sarà più come prima. I giovani rielaboreranno in fretta, io invece alla mia età non avrò il tempo. Sono molto preoccupato per le conseguenze che avrà in certi paesi più poveri di noi, come in Africa dove non hanno le strutture sanitarie per combatterlo. Ma spero che il vaccino arrivi presto, sarebbe il gol più importante del secolo“.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News