Connect with us

News

Udinese, che svolta con Cioffi: “Resettiamo il 4-0 e pensiamo solo alla Salernitana”

A differenza di quanto avvenuto a Salerno, il cambio di allenatore pare aver sortito effetti benefici a Udine. L’esonero di Gotti e il subentro del suo ex vice Gabriele Cioffi ha come svegliato la squadra che dopo aver fermato la ex capolista Milan sul pari (giunto solo nel recupero) e strapazzato il Crotone in Coppa Italia, ha sbancato con lo stesso risultato di 4-0 Cagliari aprendo le contestazioni nel team rossoblù. Anche questa volta la Salernitana affronta un avversario che vive il suo momento migliore: martedì alle 18:30 i granata saliranno in Friuli per l’ultima gara di un girone di andata avaro di soddisfazioni e di punti, per provare almeno ad evitare l’ultimo posto al giro di boa. Nella sala stampa della Unipol Domus, Cioffi ha commentato il ritorno alla vittoria in campionato che mancava dal 7 novembre: “Sicuramente abbiamo avuto la fortuna e la determinazione di andare in gol dopo pochi minuti e indirizzare il match dalla nostra parte. Poi però siamo stati bravi a non rilassarci dopo il vantaggio e continuare a spingere. Il Cagliari ha una rosa forte e non merita la posizione che ricopre”.

Sui motivi della riscossa dopo il cambio in panchina: “Non credo di avere ricette particolari, sono solamente andato a lavorare su ciò che i ragazzi avevano dentro ma che non riuscivano a mostrare sul campo. E’ un discorso di coraggio e di atteggiamento. Il calcio è uno sport di squadra, gli individualismi vanno lasciati da parte e nel nostro gruppo c’è sempre stata una forte cultura del lavoro”.

Cioffi per ora vola basso nonostante il suo rendimento potrebbe spingere il club di Pozzo a non cercare un nuovo tecnico ma affidare la squadra a quello che era stato presentato come un semplice traghettatore: “Il nostro obiettivo è la Salernitana non si guarda oltre. Mi rendo conto che questo è un ottimo risultato che ci dà morale e che è stato conquistato su un campo difficile. Sono tre punti che ci migliorano la classifica, ma non dobbiamo guardare al di là del nostro naso perchè l’obiettivo è la Salernitana e smaltita la gioia di questo successo, da domani (oggi nda) si resetta il cervello e si pensa alla Salernitana”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News