Connect with us

Giovanili

U14, granatini sconfitti dal Napoli. Di Giacomo: “Poteva starci il pari, produciamo tanto”

CAMPIONATO NAZIONALE U14 PRO – 8^ GIORNATA

TABELLINO  –  SALERNITANA-NAPOLI 1-2

SALERNITANA: De Felice, Cesolini (6’ st Palumbo), Pierno (11’ st Volpe), Fumo, Marino (30’ st De Concilio), Correale, Cammarota (24’ st Stoia), Viggiano (14’ st Vessa), Paolino (30’ st Compagnone), Bilanchieri, De Amicis (4’ st Vocca). A disp. Figliamondi, Salerno. All: Di Giacomo.

NAPOLI: Pugliese (32’ st Giordano), Fildi, Zappettini, Pezzella, Palomba (23’ st Badini), Prisco (32’ st Raimo), Pignarosa (32’ st Saviano), Maida (8’ st Colurciello), Chiocca (1’ st Ceparano), Malafronte (1’ st Marotta), Chiummariello. All: Maiello.

Arbitro: Giuseppe Gabriele Bonifacio di Salerno

NOTE. Marcatori: Maida (N) 19’ pt, Pignarosa (N) 6’ st, Vocca (S) 35’ st. Ammoniti: Malafronte (N), Viggiano (S), Marino (S), Palomba (N), Chiummariello (N), Colurciello (N). Angoli: 3-4. Recuperi: 1’ pt, 4’ st.


Battuta d’arresto per l’U14 di mister Fabio Di Giacomo. Nel recupero dell’ottava giornata disputato al Volpe, sono i pari età del Napoli ad avere la meglio, vincendo per 1-2 una partita piuttosto combattuta.
LA CRONACA. Al 3’ primo squillo dei granata dopo una palla sanguinosa persa dalla difesa del Napoli: De Amicis stoppa e calcia dal limite dell’area, mandando la sfera fra le braccia del portiere avversario, che non ha particolari problemi nel bloccare. Dopo 7’ altra grande chance capitata sempre sui piedi di De Amicis. L’esterno viene servito in maniera ottimale da Bilanchieri, riuscendo ad entrare in area avversaria. Questa volta, però, il suo tiro termina non di poco al lato. Al quarto d’ora, sono ancora i padroni di casa a rendersi pericolosi: Paolino a tu per tu con Pugliese tenta il pallonetto, ma viene chiuso proprio dall’estremo difensore avversario, che si esibisce con un buon intervento.
Al 20’ arriva il vantaggio del Napoli: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Maida salta più in alto di tutti e, con un bel colpo di testa, fa 0-1. Dopo 15’ i granatini tornano a farsi vedere dalle parti di Pugliese. Bilanchieri entra in area e fa partire un destro potente diretto sotto la traversa. L’estremo difensore avversario però non si lascia sorprendere, riuscendo a deviare la palla in calcio d’angolo.

Ad inizio ripresa, dopo il buon avvio della Salernitana, sono gli ospiti a trovare il raddoppio. Zappettini da via al contropiede azzurro, lanciando in porta il suo compagno Pignarosa. Quest’ultimo, giunto davanti al portiere, mette palla all’angolino. Al 25’ Chiummariello, fra i più pericolosi del Napoli, tenta la conclusione dopo la bella azione personale. De Felice è bravo a negargli la gioia del gol con un prodigioso intervento. Al 35’ la Salernitana accorcia le distanze: Bilanchieri, dopo aver dribblato un avversario, appoggia per Vocca, che con un tiro a giro insacca alle spalle di Pugliese. Nonostante la reazione e la disperata ricerca del pareggio, i granatini escono sconfitti dal Volpe contro la capolista; in attesa del recupero con la Reggina, la compagine di mister Di Giacomo rimane comunque al secondo posto.

L’allenatore si ritiene soddisfatto della prestazione dei suoi, nonostante la sconfitta: “Contro la squadra più forte del girone non abbiamo affatto demeritato: le occasioni più nitide, soprattutto nei primi venti minuti, le abbiamo avute noi. Siamo andati sotto su un calcio d’angolo, sapevamo che avremmo pagato la fisicità. Tuttavia abbiamo continuato a giocare, non sfruttando però le occasioni per pareggiarla. Il secondo gol, paradossalmente, parte da una nostra azione in cui avremmo dovuto concludere a rete. Quel contropiede ci ha un po’ tagliato le gambe. È da inizio campionato che produciamo tanto, ma non mi sento comunque di rimproverare i miei attaccanti, a questa età è normalissimo sbagliare. Quando di fronte ti ritrovi una squadra che ha tanta qualità e quantità, vieni punito facilmente. Sono comunque molto contento: stiamo facendo un campionato al di sopra delle nostre aspettative, sono felicissimo per i miei ragazzi. Loro hanno creato meno e concretizzato di più, a differenza nostra che abbiamo avuto molte occasioni trovando un solo gol. Ci sarebbe potuto stare anche un pareggio, però abbiamo giocato con la prima della classe e la prestazione già dice tanto. Mi è piaciuta la reazione che ha avuto la squadra, tutto sommato è stata una partita equilibrata. Dopo aver accorciato le distanze, speravamo di trovare anche il secondo gol. Ad ogni modo non dobbiamo scoraggiarci, il nostro campionato non finisce qui: avremo l’opportunità di rifarci contro la Reggina nell’altro recupero. Vogliamo chiudere al meglio questo campionato”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Giovanili