Connect with us

News

Tragedia a Lecce: il fischietto De Santis ucciso a coltellate

Tragedia nel mondo del calcio. Nella serata di ieri l’arbitro leccese Daniele De Santis (33 anni) è stato trovato morto, insieme alla compagna, sulla scale del condominio dove l’uomo abitava. I corpi sono stati rinvenuti con varie ferite da arma da taglio, tardivo l’intervento del 118, se non per constatare i decessi dei due. Secondo le prime ricostruzioni il tutto sarebbe avvenuto al termine di un violento litigio, il duplice omicidio sarebbe stato commesso da un uomo che è stato visto scappare con un coltello. Le indagini ovviamente sono in corso.

Stroncata una carriera promettente, quella di De Santis, che aveva esordito quest’anno come quarto uomo in Serie B ed era in odore di promozione, dopo il quinto anno in Lega Pro. L’arbitro era stato designato come quarto uomo nel match di Coppa Italia di domani tra Monopoli e Modena. Tre anni fa il fischietto pugliese aveva arbitrato due derby di Primavera 2 con protagonista la Salernitana, contro Avellino e Benevento.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News