Connect with us

News

Tamponi Lazio: domani udienza, Procura chiederà inibizione Lotito e -6 al club

Inizierà domani, dinanzi al Tribunale Federale, il processo nei confronti della Lazio per il caso Tamponi, balzato alla cronaca ad ottobre scorso. Come riporta Il Messaggero, la Procura Federale è intenzionata a chiedere l’inibizione per il co patron granata, Claudio Lotito, e almeno 6 punti di penalizzazione in classifica alla squadra biancoceleste. La Procura aveva già deferito la Lazio (per responsabilità diretta, oggettiva e propria), lo stesso numero uno del club, il responsabile sanitario Ivo Pulcini e il medico sociale Fabio Rodia per mancata osservanza dei protocolli sanitari. Secondo il procuratore Chinè, Lotito non avrebbe provveduto a far rispettare le norme, per quel che riguarda i controlli sanitari, e a vigilare sulle comunicazioni necessarie alle ASL locali; i due medici invece non avrebbero rispettato le norme e operato le necessarie comunicazioni.

Il tutto fa riferimento agli esiti dei tamponi precedenti ai match Brugge-Lazio di Champions League (28 ottobre scorso), Torino-Lazio di Serie A (1 novembre scorso) e Zenit-Lazio di Champions League (4 novembre scorso). La società biancoceleste (e quindi Lotito, Pulcini e Rodia) infatti non avrebbe tempestivamente comunicato alle ASL la positività ai tamponi dei tesserati (nei primi due casi otto, nel terzo tre), senza comunicare i nominativi dei contatti stretti e senza concordare le modalità di isolamento dei positivi e di quarantena dei negativi. Non è stato inoltre impedito a tre calciatori di allenarsi in gruppo prima del match Zenit-Lazio, non è stato sottoposto ad isolamento un calciatore schierato in Torino-Lazio e non è stato sottoposto ad isolamento un calciatore poi inserito in distinta per Lazio-Juventus dell’8 novembre scorso. La Lazio e Lotito hanno ovviamente preparato le carte per replicare alle accuse, il rischio per l’imprenditore capitolino è quello di dover dire addio a vita a tutte le cariche federali, in caso di squalifica fino a 12 mesi e un giorno.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News