Connect with us

Serie B

Serie B, si parte! La griglia del campionato: Salernitana dietro le favoritissime

Pochi giorni separano ormai i tifosi granata dall’atteso inizio del torneo cadetto. Come sempre, la curiosità cresce con il passare delle ore, accompagnata dagli inevitabili pronostici che aiutano ad ingannare il desiderio spasmodico di vedere all’opera i propri beniamini.

 

Sarà uno dei tornei più interessanti dell’ultimo decennio, con il numero di squadre partecipanti ridotto di tre unità ed un mercato che ha fatto emergere la volontà di ben figurare delle diciannove compagini che si fronteggeranno sul terreno di gioco.

Anche le cosiddette ‘piccole’, consapevoli delle prevedibili difficoltà causate dalla drastica riduzione delle squadre in competizione, hanno investito più del solito in sede di campagna acquisti. Perché è vero che sono aumentate per tutti le possibilità di centrare un piazzamento in zona play off, però è altrettanto certo che non sarà semplice terminare il campionato oltre le ultime cinque posizioni della graduatoria, che rappresentano lo spettro concreto della retrocessione.

 

Ovviamente, le retrocesse dalla serie A e il deluso Palermo saranno chiamati a recitare il ruolo di protagonisti principali. Attenzione però al nutrito gruppo di squadre ambiziose che si collocano appena un gradino al di sotto; tutte fermamente intenzionate a rivoluzionare le gerarchie di partenze. In questo secondo blocco, una posizione rilevante è occupata dalla Salernitana, finalmente protagonista di un mercato all’altezza delle aspirazioni della tifoseria granata, ancora intorpidita da un triennio avaro di soddisfazioni e ricco di approssimazione in sede di programmazione tecnica.

 

Quest’anno, la rosa è stata costruita meticolosamente, rispettando i desiderata calcistici di mister Colantuono e, soprattutto, stando bene attenti a consegnare al trainer di Anzio un organico eterogeneo e funzionale a qualsiasi sistema di gioco, non solo al 3-5-2 che al momento sembra partire in vantaggio rispetto agli altri moduli. Una squadra già discreta è diventata decisamente competitiva con l’operazione finale di mercato che ha portato in granata calciatori del calibro di Migliorini, Djavan Anderson e Di Gennaro. Un tris che ha mandato in estasi i fans del cavalluccio e che – aspetto più importante – garantisce alla piazza quantomeno la possibilità di coltivare il sogno dell’agognato approdo in massima serie. Vincere, si sa, è per pochi – in B sono due le promozioni dirette, mentre il terzo salto in A scaturirà dai play off della post season – pertanto l’entusiasmo della squadra e dell’intero ambiente granata rappresenti una spinta verso il successo e non si trasformi in una sorta di presuntuosa spavalderia destinata a soccombere sul manto erboso.

 

Volendo schematizzare i valori in campo, in un’ipotetica prima fascia inseriamo Benevento, Verona, Crotone e Palermo. Quattro squadre che hanno in organico tanti calciatori di categoria superiore (Coda, Ricci, Viola, Costa, Pazzini, Di Carmine, Matos, Ragusa, Marrone, Barberis, Benali, Rhoden, Nalini, Stoian, Firenze, Bellusci, Rispoli, Aleesami, Jajalo, Chochev, Nestorovski), oltre ad un nutrito numero di prospetti tecnici che rappresentano una certezza all’interno del torneo cadetto.

 

A ridosso delle ‘favoritissime’, ben cinque squadre (Salernitana, Brescia, Cremonese, Spezia e Foggia) possiedono validi argomenti calcistici per recitare il ruolo di guastafeste. Dopo aver analizzato a fondo nei giorni scorsi la qualità dell’organico a disposizione di mister Colantuono, ci concentriamo sulle altre quattro squadre uscite potenziate dalla sessione estiva del calciomercato. Un ottimo lavoro è stato eseguito dal Foggia affidato a Gianluca Grassadonia, il quale potrà contare su alcuni elementi in grado di fare la differenza in serie B (Iemmello, Galano, Chiaretti, Rizzo), anche se la spada di Damocle degli otto punti di penalizzazione rappresenta un ostacolo non facilmente sormontabile. Mercato effervescente e significativo anche quello del Brescia (Donnarumma, Romagnoli, Morosini, Tremolada, Sabelli) e dello Spezia, che ha inserito in un organico già discreto profili calcistici estremamente qualitativi (Galabinov, Bidoui, Ricci, Bartolomei, Lamanna). Un occhio di riguardo merita anche la vivacità tecnica della Cremonese (Montalto, Carretta, Strafezza, Greco, Castagnetti, Mogos, Migliore, Castrovilli), squadra affidata al tecnico Mandorlini, anch’egli alla ricerca del riscatto dopo un paio di stagioni avare di soddisfazioni.

 

In terza fascia, tutt’altro che morbida, collochiamo un corposo plotone di squadre che non disperano di ritagliarsi uno spazio in zona play off. Perugia (Melchiorri, Han, Vido, Moscati, Verre, Gyomber), Pescara (M. Ciofani, Brugmann, Memushaj, Machin, Mancuso, Monachello), Lecce (Venuti, Calderoni, Lucioni, Petriccione, Scavone, Falco, La Mantia, Pettinari), Livorno (Giannetti, Diamanti, Kozak, Dainelli, Agazzi, Fazzi), Venezia (Citro, Litteri, Di Mariano, Pinato, Schiavone, Bentivoglio, Coppolaro) ed il solito Cittadella, organizzatissimo e ottimamente guidato da Venturato (vedi l’exploit in coppa a casa dell’Empoli), rappresentano avversarie piuttosto agguerrite in chiave spareggi promozione.

 

In quarta fascia, infine, posizioniamo quelle che sembrano essere – sulla carta ovviamente – le squadre meno attrezzate del campionato: Carpi, Ascoli, Padova e Cosenza. Attenzione però a non sottovalutarle, perché anch’esse, all’interno di un torneo decisamente competitivo, possiedono calciatori interessanti che ben figurerebbero in squadre con mire più ambiziose. Ci riferiamo ai vari Sabbione, Poli, Pachonik, Di Noia, Pasciuti (Carpi), D’Elia, Cavion, Casarini, Ninkovic, Ardemagni, Kupisz (Ascoli), Maniero, Tutino, Garritano, Verna, Capela (Cosenza), Clemenza, Bonazzoli, Capelli, Pinzi, Pulzetti, Minesso (Padova).

Insomma sarà un campionato dove la continuità di rendimento, la concentrazione, lo spirito di gruppo e l’umiltà reciteranno ruoli determinanti. Sottovalutazioni e distrazioni saranno pagate a caro prezzo. Buon divertimento a tutti.

 

GRIGLIA CAMPIONATO DI SERIE B

 

PRIMA FASCIA: Benevento, Verona, Crotone, Palermo

 

SECONDA FASCIA: Salernitana, Brescia, Foggia, Spezia, Cremonese

 

TERZA FASCIA: Perugia, Pescara, Lecce, Venezia, Livorno, Cittadella

 

QUARTA FASCIA: Carpi, Padova, Cosenza, Ascoli

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Serie B