Connect with us

Serie B

Serie B, il programma della 2a giornata: altro derby per il Padova, c’è Spezia-Brescia. Riposa il Benevento

Inizia questa sera il secondo turno di Serie B con l’anticipo del Barbera tra Palermo e Cremonese, partita che verrà trasmessa anche sulla Rai. Domani e domenica tutte le altre partite. Ancora un derby veneto per il Padova che sfida il Venezia, il Crotone ospita il Foggia mentre per il Verona c’è la trasferta di Cosenza. Chiude il programma domenica alle 21 Lecce-Salernitana, non ci sarà posticipo del lunedì. Riposa il Benevento.

 

Venerdi 31 agosto ore 21

Palermo-Cremonese

Dopo lo 0-0 dello Stadio Arechi, il Palermo inaugura il suo campionato al Renzo Barbera contro la Cremonese di Mandorlini, raggiunta all’esordio dal Pescara a causa di una papera di Radunovic. Il portiere serbo sarà tra i pali, possibile l’impiego anche di Perrulli: squalificato Greco. Tedino schiera dal primo minuto Falletti e Puscas.

Probabili formazioni:

Palermo (3-4-2-1): Brignoli; Szyminski, Bellusci, Rajkovic; Salvi, Jajalo, Murawski, Mazzotta; Trajkovski; Falletti, Puscas. All. Tedino.

Cremonese (4-3-3): Radunovic; Mogos, Terranova, Claiton, Migliore; Arini, Castagnetti, Croce; Carretta, Brighenti, Perrulli. All. Mandorlini.

Arbitro: Nasca.

 

Sabato 1 settembre ore 18

Carpi-Cittadella

Dopo i 4 gol presi all’esordio contro il Foggia il Carpi di Calabro ospita il sempre ostico Cittadella, squadra che si rinnova ogni estate senza mai perdere pericolosità. All’esordio i veneti hanno battuto 3-0 il Crotone, una delle favorite per la vittoria finale. Il Carpi non può permettersi passi falsi e in avanti ci saranno l’ex Arrighini e Mokulu, con Piu largo sulla fascia. Solito 4-3-1-2 per Venturato, Schenetti agirà alle spalle di Strizzolo e Scappini. Carpi-Cittadella è l’unica sfida della B tra due squadre di città non capoluogo di provincia.

Probabili formazioni:

Carpi (4-4-2): Colombi; Pachonick, Poli, Suagher, Pezzi; Sabbione, Jelenic, Di Noia, Piu; Arrighini, Mokulu. All. Calabro.

Cittadella (4-3-1-2): Paleari; Ghiringhelli, Drudi, Adorni, Benedetti; Settembrini, Iori, Branca; Schenetti; Strizzolo, Scappini. All. Venturato.

Arbitro: Illuzzi.

 

Cosenza-Hellas Verona

Il Verona cerca i primi tre punti della stagione dopo essere stata fermata all’esordio al Bentegodi dal derby contro il Padova. Grosso sbarca a Cosenza in una sfida che si preannuncia caldissima e conferma il tridente già visto alla prima giornata: Ragusa-Di Carmine-Matos. Sarà Pippo Maniero a guidare l’attacco del Cosenza, con Tutino e Garritano a ispirare. In difesa l’ex Salernitana Legittimo.

Probabili formazioni:

Cosenza (3-5-2): Saracco; Capela, Dermaku, Legittimo; Corsi, Verna, Mungo, Garritano, D’Orazio; Maniero, Tutino. All. Braglia.

Hellas Verona (4-3-3): Silvestri; Almici, Caracciolo, Marrone, Crescenzi; Henderson, Colombatto, Laribi; Ragusa, Di Carmine, Matos. All. Grosso.

Arbitro: Piscopo.

 

Padova-Venezia

Altro giro, altro derby. Il Padova gioca solo con squadre venete e dopo l’1-1 al Bentegodi dell’esordio sfida in casa il Venezia di Stefano Vecchi. Trevisan partirà ancora titolare, in attacco la fantasia di Clemenza. Il Venezia ha vinto all’esordio con lo Spezia, l’ex tecnico dell’Inter Primavera va con il 3-5-2: in attacco il Messi di Fisciano Nicola Citro.

Probabili formazioni:

Padova (3-4-1-2): Merelli; Ravanelli, Capelli, Trevisan; Zambataro, Cappelletti, Pulzetti, Contessa; Clemenza; Capello, Bonazzoli. All. Bisoli.

Venezia (3-5-2): Vicario; Andelkovic, Domizzi, Bruscagin; Zampano, Falzerano, Bentivoglio, Suciu, Pinato; Di Mariano, Citro. All. Vecchi.

Arbitro: Ghersini.

 

Spezia-Brescia

Partita interessantissima al Picco di La Spezia tra due squadre costruite per raggiungere i playoff. Sfida ad alto tasso tecnico e fisico: Marino propone uno Spezia offensivo dopo la sconfitta di Venezia, in attacco Pierini e Okereke con Galabinov. Regia affidata a Matteo Ricci. Il Brescia arriva dal pareggio beffa contro il Perugia, dove è stato espulso Gastaldesso che sarà squalificato al pari di Sabelli. Donnarumma cerca il primo gol in campionato, al suo fianco El Loco Ferrari. Tonali in regia, ancora panchina per Morosini.

Probabili formazioni:

Spezia (4-3-3): Lamanna; De Col, Terzi, Giani, Augello; Bartolomei, Mora, Ricci; Pierini, Okereke, Galabinov. All. Marino.

Brescia (4-3-1-2): Alfonso; Mateju, Romagnoli, Lancini, Curcio; Bisoli, Tonali, Martinelli; Tremolada; Donnarumma, Ferrari. All. Suazo.

 

Domenica 2 settembre ore 18

Pescara-Livorno

La giornata di domenica si apre con l’anticipo Pescara-Livorno. Gli abruzzesi arrivano da un buon 1-1 ottenuto a Cremona, Pillon vuole i tre punti e schiera Cocco centravanti con Mancuso e il prodotto del settore giovanile della Roma Antonucci ai suoi lati. Esordio, invece, per il Livorno che alla prima giornata ha riposato. Lucarelli pensa a un 3-5-2, spazio in avanti a Libor Kozak. E’ la partita di Leonardo Morosini, che scomparve proprio durante un Pescara-Livorno del 2014.

Probabili formazioni:

Pescara (4-3-3): Fiorill;, Ciofani, Gravillon, Perrotta, Balzano; Memushaj, Brugman, Crecco; Mancuso, Cocco, Antonucci. All. Pillon.

Livorno (3-5-2): Mazzoni; Di Gennaro, Gonnelli, Albertazzi; Parisi, Luci, Valiani, Rocca, Porcino; Kozak, Murilo. All. Lucarelli.

Arbitro: Maggioni.

 

Domenica 2 settembre ore 21

Crotone-Foggia

Sfida del Sud caldissima, il Crotone ha l’obbligo di rifarsi dopo la figuraccia della prima giornata (ko 3-0 a Cittadella). Stroppa vuole vincere ma schiera un 3-5-2 atipico, con Stoian e Nalini come punte. Modulo a specchio anche per il Foggia di Gianluca Grassadonia, coppia d’attacco di ex granata formata da Cicerelli e Mazzeo.

Probabili formazioni:

Crotone (3-5-2): Cordaz; Sampirisi, Vaisanen, Marchizza; Faraoni, Molina, Benali, Rodhen, Martell;, Stoian, Nalini. All. Stroppa.

Foggia (3-5-2): Bizzarri; Tonucci, Camporese, Martinelli; Loiacono, Busellato, Carraro, Chiaretti, Kragl; Cicerelli, Mazzeo. All. Grassadonia.

Arbitro: Minelli.

 

 

Lecce-Salernitana

Nove anni dopo è di nuovo Lecce-Salernitana in Serie B. L’ultima volta in cadetteria era il 2009, l’ultima volta in assoluta invece era in Lega Pro: vinse la Salernitana con gol di Colombo. Il Lecce arriva dal pareggio beffa ottenuto al Vigorito di Benevento, dove a venti minuti dalla fine era avanti 3-0. Liverani va con il 4-3-1-2, attenzione a Pettinari e La Mantia con Falco a ispirare. La Salernitana cerca il primo gol del campionato dopo lo 0-0 dell’Arechi con il Palermo, ecco la coppia Djuric-Jallow dal primo minuto.

Probabili formazioni:

Lecce (4-3-1-2): Vigorito, Fiamozzi, Lucioni, Meccariello, Calderoni, Petriccione, Arrigoni, Mancosu, Falco, Pettinari, La Mantia. All. Liverani.

Salernitana (3-5-2): Micai; Perticone, Schiavi, Migliorini; Casasola, Akpa Akpro, Di Gennaro, Castiglia, Vitale; Djuric, Jallow. All. Colantuono.

Arbitro: Di Martino.

 

Perugia-Ascoli

Il Perugia di Nesta fa il suo esordio tra le mura amiche dopo aver pareggiato a Brescia a tempo ormai scaduto. In attacco fuori Han e Vido, gioca Melchiorri. Per l’Ascoli di Vivarini un buon pareggio casalingo con il Cosenza, ora si cercano i punti della continuità: spazio all’ex Avellino Ardemagni.

Probabili formazioni:

Perugia (3-5-2): Gabriel; Ngawa, Cremonesi, El Yamiq; Mazzocchi, Moscati, Bianco, Verre, Felicioli; Bianchimano, Melchiorri. All. Nesta.

Ascoli (3-5-2): Perucchini; Padella, Brosco, Quaranta; Kupisz, Baldini, Zebli, Cavion, D’Elia; Ardemagni, Beretta. All. Vivarini.

Arbitro: Guccini.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Serie B