Connect with us

Serie B

Serie B, continuano polemiche: Gravina chiede 7 promozioni! Entella bocciata, Novara “ostacola” Catania

serie b

AGGIORNAMENTO ORE 15.00. A seguito del ricorso presentato in extremis dal Novara, il Tribunale Federale Nazionale ha rinviato a venerdì 28 settembre il processo in seguito al ricorso del Catania contro il blocco dei ripescaggi in Serie B. Il club etneo era stato l’unico a ricorrere preventivamente al TFN, percorso che secondo il Collegio di Garanzia del CONI avrebbero dovuto seguire tutte le ricorrenti. L’intromissione del Novara spegne anche l’ultima residua fiammella sulle speranze di Lo Monaco. Discussione rinviata al 28/9 quando anche il torneo di C avrà già disputato due gare. A quel punto sarebbe impensabile modificare il format dei campionati. Ciak si gira, stavolta per davvero.

 

AGGIORNAMENTO ORE 13.45. Finiscono le residuali speranze di ripescaggio anche per la Virtus Entella. La posizione del Cesena è stata stralciata da quella del Chievo nel processo plusvalenze per il quale i clivensi rischiano una robusta penalizzazione. Avendo perso l’affiliazione alla FIGC, nessuna sanzione sarà irrogata a carico dei romagnoli. Le possibilità di riammissione in B da parte del club ligure sono pertanto da considerarsi nulle.

 

Non si placano le polemiche in merito alla decisione del Collegio di Garanzia del Coni di bloccare i ripescaggi lasciando il campionato di Serie B a 19 squadre. Una decisione accolta con piacere da alcuni club di Serie B tra cui il Brescia (“Ha vinto il calcio” ha dichiarato Cellino) e con grande rabbia da quelli di terza serie che speravano nel ripescaggio.

Su tutti il Catania di Pietro Lo Monaco che ha parlato di “sistema gestito dai soliti pupari” e ricordando che il suo club ricorrerà al Tribunale Federale Nazionale come ultima spiaggia. Spera, e probabilmente ha qualche chance in più, la Virtus Entella: la società ligure infatti potrebbe essere clamorosamente riammessa in Serie B nel caso in cui il Cesena dovesse essere penalizzato per la questione delle pluslvalenze fittizie che vede coinvolto anche il Chievo (la Procura Federale chiede un -15 in classifica per i clivensi). Se il club romagnolo dovesse essere penalizzato, la classifica dell’ultima stagione cambierebbe e a quel punto l’Entella avrebbe tutte le possibilità per richiedere l’ammissione in cadetteria.

Cadetteria che dunque per il momento resta a diciannove squadre. Per il momento perché dall’anno prossimo si tornerà a ventidue come dichiarato da Gabriele Gravina, numero uno della Serie C, prima della presentazione dei calendari a Firenze: “Abbiamo riscritto ieri sera al commissario federale per chiedere il ripristino della B a 22 come prevedono le norme. Abbiamo chiesto di ripristinare il format con una modalità semplicissima: attraverso le sette promozioni. Se non succederà, sarà uno dei temi politici che il nuovo consiglio federale dovrà affrontare”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Serie B