Connect with us

News

Screening, sanificazioni e ritiri obbligatori: linee guida Figc per la ripartenza. Inizierà prima la Serie A

Un protocollo sanitario di garanzia per la ripresa degli allenamenti “ispirato ai principi di semplicità, fattibilità e attendibilità, che prevede una serie di prescrizioni e raccomandazioni per l’individuazione e la conservazione di un ‘gruppo squadra’ formato, oltre che dai calciatori, anche dallo staff tecnico, dai medici, dai fisioterapisti, dai magazzinieri e dal personale più a stretto contatto con i calciatori, che risulti completamente negativo ai test”. Lo ha messo a punto oggi in videoconferenza la commissione medico scientifica della FIGC, presieduta dal Prof. Paolo Zeppilli, con lo scopo di tracciare le linee guida del graduale ritorno alle attività finalizzate poi alla ripartenza dei campionati professionistici.

“Per far ripartire il calcio in sicurezza è fondamentale in questa fase mettere a punto le migliori procedure possibili per riprendere l’attività quando ripartirà tutto il Paese. Lavoriamo senza fretta, ma senza sosta per farci trovare pronti quando le istituzioni ci daranno il via”, dichiara il massimo dirigente federale, Gabriele Gravina. Ma qual è la ricetta dei medici della Federcalcio consigliata a tutti i responsabili sanitari dei club? In primis il ritiro chiuso almeno per il primo periodo di allenamento sul modello della preparazione estiva, propedeutico alla piena ripresa dell’attività e con la sorveglianza del medico sociale e/o del medico di squadra. Il ritiro dovrà essere preceduto da uno screening (72-96 ore prima di iniziare) a cui si dovrà sottoporre tutto il gruppo squadra: si tratta di “indagini che prevedono, oltre all’esecuzione del test molecolare rapido e del test sierologico con la tipologia che sarà indicata dalle autorità competenti, un’anamnesi accurata, una visita clinica (valutazione degli eventuali sintomi e misurazione della temperatura corporea) ed esami strumentali e del sangue“. Per facilitare l’espletamento di tutte le procedure di screening e favorire una migliore organizzazione logistica, la FIGC ipotizza una ripartenza a tre velocità: priorità alla Serie A, per poi proseguire con Serie B e infine con la Serie C. Obbligatorio, inoltre, sanificare i luoghi degli allenamenti, tra campi, palestre e spogliatoi, ma anche sale fisioterapiche e alberghi che ospiteranno i ritiri. La Salernitana dovrebbe optare per un ritorno a San Gregorio Magno, proprio come accaduto in estate con i primi approcci di Ventura. Le prescrizioni saranno adeguate anche agli arbitri, adattandole alle necessità e alle specificità della loro categoria.

La commissione è composta da Andrea Ferretti, Carmine Costabile, Maria Grazia Rubenni, Rodolfo Tavana, Vincenzo Salini, Francesco Braconaro, Carlo Tranquilli, Silvana Giannini, Walter Della Frera e Angelo Pizzi. Al contributo di tutti i membri, sono proseguiti nelle ultime due settimane quelli degli esperti invitati a partecipare per l’analisi dell’emergenza da Covid-19: Roberto Cauda (prof. di Malattie Infettive dell’Università Cattolica), Massimo Fantoni (Direttore Unità Covid-19 del Policlinico Gemelli), Walter Ricciardi (componente Oms, consigliere del Ministero della Salute) e Francesco Vaia (Direttore Sanitario dell’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani). “Terminata la riunione odierna, – scrive la FIGC sul suo sito ufficiale – il presidente Zeppilli farà una sintesi degli eventuali ulteriori contributi dei componenti per poi finalizzare il documento, che il Presidente Gravina trasmetterà quanto prima per la valutazione ai Ministri per lo Sport Vincenzo Spadafora e della Salute Roberto Speranza”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News