Connect with us

News

Salernitana, vietato fallire: arriva il Livorno, Ventura tra emergenza e necessità di vincere

SALERNITANA – LIVORNO probabili formazioni (Stadio Arechi, ore 15)

SALERNITANA (3-5-2): Micai; Aya, Migliorini, Jaroszynski; Kiyine, Capezzi, Dziczek, Maistro, Lopez; Jallow, Djuric. A disp. Vannucchi, Billong, Di Tacchio, Gondo, Karo, Giannetti. All. Ventura

LIVORNO (3-4-1-2): Plizzari; Boben, Silvestre, Bogdan; Del Prato, Luci, Rocca, Agardius; Rizzo; Marras, Ferrari. A disp. Zima, Ricci, Maire Sainte, Coppola, Marsura, Murilo, Porcino, Trovato, Morganella, Simovic, Awua, Seck. All. Breda

Arbitro: Antonio Di Martino di Teramo (Marchi/Palermo). IV uomo: Valerio Maranesi di Ciampino

Il ritorno all’Arechi per affondare il derelitto Livorno e archiviare la sconfitta di Verona come un semplice ostacolo lungo il percorso. Questo pomeriggio la Salernitana di Gian Piero Ventura torna a giocare e ha la possibilità di tornare alla vittoria dando un grande dispiacere all’amico Breda. Inutile nascondersi, ospitare l’ultima in classifica con un piede e tre quarti in Serie C non si può proprio definire l’impegno più probante del campionato. Ma ecco che entrano in gioco le pressioni: la Salernitana ha un solo risultato a disposizione, vincere è considerato il minimo. E i granata non arrivano a questo appuntamento nel miglior modo possibile.

Diciassette calciatori convocati, un record. Tra infortuni e squalifiche Ventura deve rinunciare a sette pedine, alcune fondamentali: su tutte Akpa Akpro e Lombardi. “So che la mia squadra può fare la partita”, ha detto fiducioso il tecnico granata che sa di avere un’opportunità da non fallire, anche visti i risultati (alcuni favorevoli, altri meno) che hanno caratterizzato il sabato della vigilia. Si può consolidare il piazzamento in zona playoff, ma servono energie e forze nuove. E quindi, inevitabilmente, turnover.

Accantonata momentaneamente l’idea 4-2-4, Ventura torna al 3-5-2 rischierando Aya in difesa al posto di Karo con Migliorini e Jaroszynski davanti a Micai. A centrocampo l’ala destra è costretta a farla Sofian Kiyine mentre dall’altra parte torna Walter Lopez. La grande novità però è rappresentata dall’esordio dal primo minuto di Leonardo Capezzi, acquisto di gennaio senza ancora una presenza. L’ex Albacete affiancherà Dziczek, con Maistro a chiudere la mediana: ancora in panchina Di Tacchio. Come confermato dallo stesso Ventura, in attacco con Djuric c’è Lamin Jallow.

Breda è all’ultimissima chance e forse neanche. Il Livorno è in totale confusione e vede la salvezza lontanissima. Oggi però la bandiera granata proverà a tirare un brutto scherzo al cavalluccio anche se deve fare a meno di Agazzi a centrocampo. E così, davanti a Plizzari, la difesa a tre sarà composta da Boben, Silvestre e Bogdan. Sulle fasce Delprato e Agardius, al centro Luci e Rocca. Rizzo sulla trequarti, Marras e Ferrari disegnano il 3-4-1-2.

Come di consueto, in occasione della partita sul nostro portale sarà disponibile la cronaca testuale dell’incontro, oltre ai servizi dall’Arechi con tabellino, cronaca, pagelle, fotogallery, curiosità e interviste a caldo dalla sala stampa: clicca qui e metti ‘mi piace’ sulla nostra fanpage di Facebook per non perdere ogni aggiornamento.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News