Connect with us

News

Tafferugli nella Nord e la scenografia da “pelle d’oca”: Arechi promosso alla prima

La Salernitana inizia il campionato con la carica dei tredicimila. Sono 12979, infatti, gli spettatori presenti all’Arechi, con 105 tifosi provenienti da Palermo e destinati al loro classico spicchio.

La scena la ruba la coreografia ad inizio partita. “Salerno State of mind” ha lasciato di stucco le persone presenti nell’impianto di Allende. Fumogeni granata a contornare l’immagine dell’ultras. Per il resto la Sud Siberiano, ma tutto lo stadio a dir la verità, ha caricato i granata per larghi tratti della gara.

“State of mind” . Stato mentale. Perché del resto la Salernitana è senso d’appartenenza, è “na malatia”, è un qualcosa difficilmente da spiegare.

Si apre così la stagione 2018-2019. Con una coreografia raffigurante, in primo piano, un ultras con la scritta “Salerno”. Ai suoi lati foglie di alloro con il 1919 in evidenza. Il tutto contornato da fumogeni rigorosamente granata. Un Arechi da “pelle d’oca”, come evidenziato da Stefano Colantuono nel post-partita: “L’Arechi è stato da pelle d’oca, grazie per la spinta durata tutta la gara, si sta creando l’ ambiente giusto per fare qualcosa di interessante quest’anno“.

Nell’intervallo la dedica a Zi Luigi, tifoso agropolese venuto a mancare in settimana con due striscioni nel settore più caldo dell’Arechi:”Nato Salernitano, resterai ultra’. Ciao Zi Luigi”. E poi un altro: “Ciao Zi Luigi… La curva Sud ti rende omaggio”.

Nella ripresa la scena, invece, è stata presa dai tifosi del Palermo: tafferugli, botte da orbi tra due fazioni del tifo siciliano. Dieci minuti di guerriglia urbana. La situazione si è ristabilita con i tifosi divisi in due tronconi.

Nel finale, infine, un ricordo per le vittime del Pollino: “ennesima vittime di negligenza, vicini alla città di Cosenza”. Spavento per un fotografo, colpito da un oggetto al termine del match.

La stagione del Centenario è iniziata. Avanti, Salernitana

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News